NavBar

 

 

Menu ricerche

 

 

CERCA ANCHE PER PROVINCIA : ANCONA  ASCOLI PICENO  FERMO  MACERATA PESARO URBINO

CANTINE TOP NELLA REGIONE MARCHE: TUTTI I PRODUTTORI

SCHEDA PRODUTTORE

Boccadigabbia 73

contrada Castelletta 56 - Civitanova Marche     (Macerata)

Tel. 073370728  Fax. 0733709579

e-mail  info@boccadigabbia.com  sito  www.boccadigabbia.com

PRODUZIONE VINI

 Doc  ROSSO PICENO - Vitigno: montepulciano (50%), sangiovese (50%). Vigneto: circa 5 ettari, esposizioni varie, altitudine 180 mt. s.l.m., terreno sabbioso-argilloso, densità d’impianto: 3600 piante per ha; sistema di allevamento: capovolto, potatura corta. Vendemmia: fine settembre per il Sangiovese, seconda metà di ottobre per il Montepulciano. Raccolta manuale. Vinificazione: pigia-diraspatura soffice e fermentazione in tini di acciao inox con rimontaggi programmati e frequenti; lunga macerazione del mosto sulle bucce. Affinamento del vino in barriques di rovere francese di secondo e terzo passaggio per 10-12 mesi. Caratteristiche: di colore rubino profondo, questa moderna versione del Rosso Piceno al naso presenta una caratteristica nota speziata con sentori evidenti di vaniglia, cioccolato e piccoli frutti rossi; in bocca i tannini si estendono in una trama cremosa e avvolgente che garantisce un finale piacevole e persistente. Può essere facilmente abbinato ai piatti tradizionali tipici del Centro-Italia, come può accompagnare le preparazioni della nuova cucina italiana.

 Igt  Akronte Marche Cabernet Sauvignon - Vitigno: cabernet sauvignon 100%. Vigneto: circa 3 ettari; esposizione: SUD vicino al mare; terreno sabbioso-argilloso; densità d’impianto: 3600 piante per ha; sistema di allevamento: cordone speronato, potatura corta. Vendemmia: terza decade di ottobre, raccolta manuale, resa per ha.: 40 - 50 ql. di uva. Vinificazione: dopo una lunga macerazione delle bucce in fermentazione, il vino viene maturato in “barriques” nuove di rovere francese a media tostatura per 18-20 mesi e quindi imbottigliato per essere conservato in azienda alcuni mesi prima dell’avvio alla vendita. Caratteristiche: questo importante rosso, al vertice della produzione aziendale, si presenta potente, ricco di estratti, sontuoso e morbido al gusto, mentre al naso si caratterizza per la complessità e la intensità dei profumi. Si accompagna con eleganza alle carni al sangue, alla selvaggina nobile e ai grandi piatti di carne della cucina internazionale. Il toponimo Akronte è l’antico nome longobardo del torrente Caronte che delimita a sud i vigneti dell’azienda.

   

 Igt  Pix Marche Merlot - Vitigno: merlot 100%. Vigneto: circa 3 ettari; esposizione: SUD vicino al mare; terreno sabbioso-argilloso; densità d’impianto: 3600 piante per ha; sistema di allevamento: cordone speronato. Vendemmia: seconda metà di settembre, raccolta manuale, resa: 50- 60 ql. di uva per ha. Vinificazione: dopo la macerazione sulle bucce in fermentazione, il vino viene al più presto messo in barriques nuove dove porta a compimento la malolattica e dove rimane per un periodo che va dai 12 ai 15 mesi. Caratteristiche: questo merlot si avvale della situazione climatica delle Marche meridionali che ci permette di raccogliere uve molto mature e sane. Il vino che se ne ricava presenta le peculiarità tipiche del vitigno quali la suadenza e la morbidezza del corpo, e una grande complessità aromatica. Note di piccoli frutti, cioccolata, cuoio e caffè, unite ad una grande dolcezza dei tannini, permettono abbinamenti tra i più fantasiosi. Il nome “pix” viene dal latino pix, picis e vuol ricordare una antica cava di catrame naturale (pece) che si trovava nei pressi dell’azienda.

 Igt  Saltapicchio Marche Sangiovese - Vitigno: sangiovese 60%, merlot 40%. Vigneto: circa 1,5 ettari, esposizione SUD-OVEST ; terreno argilloso, densità d’impianto: 3600 piante per ha; sistema di allevamento: Guyot, potatura corta. Vendemmia: fine settembre, inizio ottobre, raccolta manuale, resa per ha.: 50 - 60 ql. di uva. Vinificazione: dopo una lunga macerazione sulle proprie bucce, matura in barriques nuove o di secondo passaggio per un periodo di 14-16 mesi, quindi viene imbottigliato e conservato per almeno sei mesi in azienda prima di essere immesso al consumo. Caratteristiche: il Saltapicchio si esprime con la finezza e l’eleganza dei profumi, e con la ricchezza, la morbidezza e la dolcezza dei tannini, esaltando al massimo le caratteristiche di tipicità del Sangiovese delle Marche. Pur preferendo l’abbinamento classico alle carni rosse, questo vino può accompagnare i primi piatti sostanziosi della cucina tradizionale italiana.

 IGT  Garbi' Marche IGT Bianco - Vitigno: chardonnay 40% sauvignon 40% verdicchio 20%, le uve scelte provengono dai vari vigneti dell’azienda. Vigneto: esposizioni varie, terreno sabbioso-argilloso, sistema di allevamento controspalliera, potature varie (cordone speronato per lo chardonnay e per il sauvignon, guyot per il verdicchio). Vendemmia: fine agosto per lo chardonnay, inizio settembre per il sauvignon e per il verdicchio; raccolta manuale. Vinificazione: pigiatura soffice e fermantazione per circa 12 giorni in tini di acciaio inox a temperatura controllata per esaltare gli aromi delle varie uve; alla fine delle fermentazioni i vini dei tre vitigni vengono assemblati e il vino che se ne ricava viene imbottigliato all’inizio della primavera per essere inviato alla commercializzazione. Caratteristiche: dai profumi fini e persistenti, fresco e sapido al gusto, il Garbì va servito alla temperatura di 8-10 gradi e abbinato con insalate di mare, primi piatti e grigliate di pesce. Indicato anche come aperitivo per accompagnare tapas e spuntini. Deriva il suo nome da un vento che soffia spesso in Adriatico, e che gonfiava le vele delle “lancette”, tradizionali barche da pesca della zona, una delle quali è riprodotta in etichetta.

 Doc  Le Grane Colli Maceratesi DOC - Vitigno: 100% ribona (la ribona o maceratino è un vitigno raro che si coltiva solo nella provincia di Macerata). Vigneto: circa 2 ettari, esposizione Nord-Est; età media delle vigne: 20 anni; terreno sabbioso-argilloso; sistema di allevamento: controspalliera, potatura guyot. Vendemmia: inizio settembre, raccolta manuale. Vinificazione: pigiatura soffice e fermantazione in tini di acciaio inox a temperatura controllata per circa 12 giorni; alla fine della prima fermantazione viene aggiunta al mosto uva diraspata intera raccolta leggermente surmatura. Questa seconda rifermentazione, che viene chiamata tradizionalmente “fare le grane”, dura una ulteriore decina di giorni e permette l’estrazione di sostanze e profumi tipici della buccia dell’uva. Caratteristiche: la particolare tecnica di vinificazione e la rarità del vitigno conferiscono al vino peculiarità uniche. Il colore è paglierino intenso quasi giallo ed in bocca risulta strutturato, pieno ed armonico. Al naso si caratterizza per i profumi particolari di frutti maturi. Si abbina bene alle paste ed ai piatti di pesce della cucina Italiana, non disdegnando sapienti accostamenti con carni bianche o formaggi. Le uve utilizzate per questo vino sono coltivate nella antica contrada Montanello di Macerata, dove Pietro Paolo Floriani, uomo d´arme e architetto militare famoso per aver progettato la rocca Floriana di Malta, fece piantar vigne fin dal 1626.

 IGT  Montalperti Cardonnay - Vitigno: chardonnay 100%. Vigneto: circa 1,5 ettari, esposizione SUD vicino al mare. terreno sabbioso-argilloso, densità d’impianto: 3600 piante per ha; sistema di allevamento: cordone speronato, potatura corta. Vendemmia: fine agosto - inizio settembre; raccolta manuale, resa per ha.: 50 - 60 ql. di uva. Vinificazione: pigiaura soffice e pulizia statica a freddo in tini di acciao inox; fermentazione e élévage in barriques di rovere di Allier per 4-5 mesi, con frequenti bâtonages. Dopo l’assemblaggio e la successiva maturazione in vasca, il vino viene imbottigliato in azienda dopo un anno dalla vendemmia e quindi conservato per almeno altri sei mesi prima di essere avviato alla commercializzazione. Caratteristiche: ricco, longevo e di grado alcolico elevato, si caratterizza al palato per la ampia struttura e la buona acidità; i profumi sono intensi con note agrumiche e leggermente vanigliate; si abbina a piatti complessi in grado di contrastarne la struttura e la morbidezza. Questo vino può rivelare tutta la sua eleganza anche molto tempo dopo l’imbottigliamento. Prende il suo nome dall’antico castello chiamato Mons Alpertis che sorgeva nella contrada dove ora si trovano i vigneti dell’azienda.

    Il Girone Pinot Nero - Vitigno: pinot nero 100%. Vigneto: circa 0,8 ettari, esposizione SUD-EST; terreno argilloso e calcareo; densità d’impianto: 3600 piante per ha; sistema di allevamento: Guyot. Vendemmia: inizio settembre, raccolta manuale; resa: 50 - 60 ql. per Ha. Vinificazione: dopo la macerazione sulle proprie bucce la cui durata dipende dalla qualità e lo stato delle uve, il vino ottenuto matura in barriques per un periodo variabile secondo le caratteristiche dell’annata; quindi viene imbottigliato e conservato per uno o due anni in azienda prima di essere immesso al consumo. Caratteristiche: le uve sono raccolte in un piccolo podere che guarda le antiche mura del borgo di Civitanova Alta, un tempo dominate dalla antica fortezza del Girone. Se ne ricava un vino suadente, morbido, caratterizzato da tannini eleganti e mai aggressivi; al naso ritroviamo le caratteristiche peculiari del Pinot Nero come gli aromi di fragola e lampone, i sentori animali e le note balsamiche. Abbinamento: carni rosse e bianche, selvaggina.

<-- Altre ricerche

Bed & Breakfast OASIVERDE Teramo

 

  menu generale | etc | ect

 INDICE GENERALE | INSERISCI LA TUA AZIENDA | CERCA CANTINA IN  : ANCONAASCOLI PICENOFERMOMACERATA| PESARO URBINO

Tutti i loghi e marchi della categoria sono di proprietà dei rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori