Portale Aziende Marche. Produzione, hotel,ristorante.

Ti trovi in:   Inizio > News – Le tracce, il segno di Osvaldo Licini a Jesi

Aziende delle Marche

Ultima azienda recensita in provincia di Ancona
 AT METALLI SRL  60131  ANCONA

Ultima azienda recensita in provincia di Ascoli Piceno
Fondazione Italiana Gestalt  63074  San Benedetto del Tronto

Ultima azienda recensita in provincia di Fermo
 Elisabet srl  63813  Monte Urano

Ultima azienda recensita in provincia di Macerata
 Bikers sas di Frontoni  62010  Pollenza

Ultima azienda recensita in provincia di Pesaro-Urbino
 Brancorsini  61122  Pesaro

 

News

 

Le tracce, il segno di Osvaldo Licini a Jesi

11.12.2015

liciniLe tracce, il segno
Mostra di Osvaldo Licini

dal 11 dicembre 2015 al 06 gennaio 2016
Orario: 9.30-13/15.30-19.30 Chiuso 25 dicembre e 1 gennaio
Palazzo Bisaccioni

Mostra a cura di Giancarlo Bassotti

All'inaugurazione oltre alla presenza del Prof. Papetti, illustratore della mostra in qualità di Direttore dei Musei Civici e della Galleria d'Arte Contemporanea di Ascoli Piceno, sarà presente il Sindaco di Jesi, Dott. Massimo Bacci, per un saluto.

Al termine verrà offerto un aperitivo a cura di "MADE IN MARCHE GROUP FOOD & BEVERAGE" di Jesi, Via Giuseppe Abbruzzetti n. 6.

Osvaldo Licini

Pittore astrattista, nasce nel 1894 a Monte Vidon Corrado, un piccolo paese dell'entroterra marchigiano, nell'allora provincia di Ascoli Piceno. Cresce lontano dai genitori, il padre è un abile disegnatore e la madre direttrice di una casa di moda, i quali lo affidarono alle cure del nonno Filippo. Compie i suoi studi primari prevalentemente dislocandosi tra il suo paese natale e la città di Fermo.


Nel 1911 si iscrive all'Accademia di Belle Arti di Bologna dove inizia assai presto a stupire: i suoi primi ritratti già riportano una grande capacità di spaziare e molti gradi di libertà di visione. Nel 1913 scrive "i racconti di Bruto", raccolta di storie musicate da una prosa molto ricercata, con molte assonanze poetiche. Si riconoscono tra i personaggi di questa raccolta tratti che possono essere ricondotti ai suoi compagni di vita e d'arte. Questo lascia intravedere che Licini non è un artista limitato ma può spaziare anche verso i vari campi dell'arte. Nel 1914 si diploma presso il corso di pittura, ove tra i suoi compagni di corso più illustri si ricorda Giorgio Morandi. In seguito si trasferì a Parigi dove prese ispirazione dalla pittura di Henri Matisse. Nel 1958 a sorpresa vinse il premio della Biennale di Venezia.


Negli anni venti Licini si rivolge ad una pittura di paesaggio post-impressionista e fauve, con una riflessione su Morandi, ma la prima esposizione risale al 1914, all'Hotel Baglioni di Bologna. La sua fama è dovuta al fatto di essere stato uno dei primi in Italia a muoversi negli anni '30 verso l'astrattismo, inteso in senso europeo. Nel 1935 infatti è a Parigi e visita lo studio di Kandinsky e la mostra di Man Ray alla Galleria di Cahiers d'Art. L'astrattismo di Licini è comunque sia lontano dagli altri italiani, di Como e Milano. La sua pittura astratta è poesia[senza fonte], è potentemente lirica: è l'unico che si libera dalle gabbie del razionalismo geometrico attraverso il colore, la fantasia e un segno che lo conduce in un clima decisamente espressionistico e quindi pre-informale. L'unico artista a cui può essere avvicinato è Klee.


Gli anni '40 segnano l'abbandono di ogni dogma e la sua arte entra nel campo di un surrealismo fantastico sui generis, in cui influenze nordiche (la moglie era svedese), poesia simbolista e post-simbolista, proprie riflessioni e motivazioni poetiche si fondono in serie di straordinaria intensità che arriveranno negli anni cinquanta a una totale immersione in un mondo non sognato, ma fantastico e fatto di sola arte e di una riflessione sulla propria pittura.

Ingresso: libero

Inaugurazione venerdì 11 dicembre ore 18

Per informazioni:
Organizzazione: Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, Musei Civici Ascoli Piceno, con il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività, del Comune di Jesi e Ascoli Piceno
Telefono: 0731 207523
Web: http://eventi.turismo.marche.it/home/risultati?id=152824
Email: info@fondazionecrj.it

 

 

 


Aziende delle Marche

EVENTI NELLE MARCHE

EVENTI NELLE MARCHE

Inizio pagina | Portalemarche.eu è un sito di informazione culturale, economico, sociale nella Regione Marche. Pertanto i riferimenti riguardanti le informazioni riportate sono fornite da enti, associazioni e privati e\o tratte dal web. Per errori o informazioni incomplete Vi preghiamo di darcene comunicazione per modificarle non appena possibile | Note legali | Powered by CMSimple_XH |