Oggi è il: 26/01/2021 - Sono le ore: 21:23:02 

  IN EVIDENZA

MENU PORTALE Menu ricerche

 

 

Le altre news - sezioni Eventi e Gastronomia

Pasquale De Antonis ai Musei Civici di Palazzo Mosca di Pesaro

 

Aperitif sur l'herbe a Urbino

 

Con il tempo: opere dagli Sessanta al Duemila presso la Sala del Capitano di Candelara

 

Enrico Rava apre la XIX edizione del Premio Internazionale Massimo Urbani

 

A Castelraimondo ventitreesima edizione dell'Infiorata Corpus Domini

 

CandelarArte caffe' 2015

 

A Pesaro Buongiorno Ceramica

 

A Treia si adottano i combattenti della Grande Guerra

 

Moni Ovadia, Michele Placido ed Erri de Luca e Nicky Nicolai a Recanati

 

A Jesi Bellezza - Mostra fotografica di Roberto Recanatesi

 

Luca Cognolato alle foglie d'oro di Pesaro per Adotta l'autore

 

Le nostre mani: il dialogo con la materia di Giancarlo Cesarini al castello di Candelara

 

Gherardo Cibo, dilettante di botanica e pittore di paesi ed altri appuntamenti a Pesaro

 

Percorso tra le pagine dei libri con Luigi Dal Cin

 

giornata internazionale Unesco del jazz a San Benedetto del Tronto

 

La linea gotica - 1944 - 2014 i ricordi di un bimbo di 12 anni di Terenzio Pedini

 

Letture a Palazzo Mosca, secondo appuntamento

 

Chiara Samugheo in mostra a Recanati

 

Paolo Gubinelli alla Palazzina Azzurra con Carte incise per Eugenio De Signoribus

 

Europe Direct Marche

 

 

I NUMERI DI PORTALEMARCHE

IL PORTALE DELLE AZIENDE DELLE MARCHE

Aziende

Professionisti

Ristorazione

Hotel Vini&Cantine

  Nuova pagina 1

2684

  OGGI SONO PRESENTI IN ARCHIVIO

2239

  Nuova pagina 1

1376

  Nuova pagina 1

781

cantine

89

Candele a Candelara - Pesaro - 2011

“CANDELE A CANDELARA”
(Un luminoso mercatino natalizio ricco di atmosfera magica e suggestiva)
3 . 4 e 8 . 9 . 10 e 11 dicembre 2011 (dalle ore 10 alle 22)

Nell’antico borgo medievale torna dal 3 all’11 dicembre la festa dedicata alle fiammelle di cera Grazie a tre spegnimenti programmati, il paese s’illumina della sola luce delle candele

Candelara di Pesaro, torna per due week-end la festa italiana dedicata alle candele

La via dei Presepi, l’Officina di Babbo Natale, Il Presepio Vivente e tante altre attrattive PESARO - Candele a Candelara, il primo mercatino natalizio italiano dedicato alle candele cresce e allunga i giorni di svolgimento. Da uno a due week-end per consentire alle migliaia di visitatori provenienti da tutta Italia di ammirare la suggestiva e colorata festa dedicata alla candela non semplicemente come elemento ornamentale ma soprattutto come oggetto di festa e di celebrazione.
Si svolgerà infatti dal 3 all’11 dicembre (nei giorni 3,4, 8, 9, 10 e 11), l’ VIII edizione di Candele a Candelara, mercatino natalizio che si svolge nell’antico borgo medievale sulle colline attorno a Pesaro dove ogni sera la luce artificiale viene spenta per lasciare posto a migliaia di fiammelle accese. Un’atmosfera unica e suggestiva grazie a tre spegnimenti programmati dell’illuminazione elettrica di 15 minuti ciascuno (17.30; 18.30 e 19.30). Per tre quarti d’ora a sera Candelara (che deve il suo nome alle candele), sarà completamente rischiarata dalla luce calda e rassicurante delle candele. L’orario della festa rimane lo stesso: dalle ore 10 alle 22.
In questa edizione la festa riserverà ai visitatori diverse attrattive. A cominciare dalla Via dei Presepi, dove si potranno ammirare natività realizzate da artigiani di ogni parte d’Italia con i più diversi materiali (cera, legno, pietra, terracotta, ceramica, argento, sughero). Altra attrattiva, il Presepe vivente organizzato dalle scuole locali nel Parco all’interno delle Mura Castellane. Il Presepe sarà arricchito dalla presenza di alcuni animali e da vecchi artigiani che insegneranno la lavorazione di vimini, ferro battuto e legno ai piccoli visitatori della Festa. Ma nel mercatino di Candele a Candelara troveranno posto anche le sculture in ferro battuto che rappresentano i personaggi della natività. Si tratta di silhouettes ornate da centinaia di candeline che disegneranno i protagonisti del Presepe nella via del Borgo. Anche quest’anno funzionerà la gettonatissima Officina di Babbo Natale dove centinaia di bambini potranno lavorare con diversi materiali (creta, cera, carta, legno ), e realizzare addobbi, figure legate al Natale o scrivere e consegnare una letterina direttamente a Babbo Natale in persona.
Ma Candele a Candelara ospiterà qualificate animazioni provenienti da tutta Italia legate alla figura di Babbo Natale. Come ad esempio i Babbo Natale trampolieri, il Babbo Natale che suona l’organino Ottocentesco, un’intera banda musicale formata da 35 Babbo Natale; oppure i tradizionali Babbo Natale con zampogne e cornamuse. Completeranno il programma artisti di strada (acrobati, giocolieri, cantastorie).
Candelara quest’anno ripeterà la felice esperienza di “gemellaggio” con Pesaro realizzando un collegamento diretto con la città dove sono previste diverse iniziative legate alla manifestazione che offriranno ulteriori opportunità di svago e intrattenimento. La centralissima Piazza del Popolo diventerà infatti la Piazza dei sapori con esposizione, degustazione e vendita di eccellenze gastronomiche da alcune regioni italiane. Al Teatro Rossini, nel rispetto della ormai consolidata fama musicale, saranno organizzati concerti di musica classica. Inoltre mostre e cene a lume di candela nei ristoranti del centro storico. Nel Settecentesco Palazzo Gradari una cena esclusiva a lume di candela a limitato numero di ospiti.
Per migliorare l’accoglienza e rendere più fruibile la visita di migliaia di persone a Candelara, per il secondo anno l’organizzazione ha predisposto un percorso più fluido e scorrevole lungo la centralissima via del Borgo dove si trovano cinquanta casette in legno che ospitano oggetti d’artigianato, articoli da regalo e candele d’ogni forma e foggia. Il costo del biglietto sarà di 2 euro.
Anche quest’anno funzionerà una grande tensostruttura riscaldata che proporrà i piatti della tradizione: polenta con i funghi, baccalà con le patate, pasticciata ed erbe cotte, carne alla brace, piadina, olive fritte, frittelle di mele, caldarroste e vino novello a volontà.
Per i visitatori sarà possibile effettuare visite guidate (su prenotazione) alla Pieve del XII secolo e nella cinquecentesca Villa Almerici Berloni. Possibilità di escursioni culturali (anche con guida) a Urbino, San Leo, Gradara.
In relazione al gran numero di camperisti che anche quest’anno raggiungeranno Candelara, gli organizzatori hanno predisposto appositi parcheggi di sosta.
Per chi volesse visitare la festa nel primo week-end (3 e 4 dicembre) potrà sostare con il proprio mezzo, su prenotazione al 339 2937316, munito di pass per accedere al parcheggio di Villa Berloni.

Nelle date (8-9-10 e 11 dicembre è invece prevista la sosta presso il grande parcheggio illuminato e recintato di Fiere di Pesaro (con chiusura del cancello ingresso alle ore 23), in località Campanara (strada Montefeltro), a poche centinaia di metri dal casello autostradale della A14. (LAT 43°54'9.20"N Long 12°50'46.08"E)
Il collegamento con Candelara avverrà attraverso comode navette (riservate) con corse ogni 20 minuti dalle ore 9,30 rientro fino alle ore 22,30. È richiesto un contributo di soli 12 euro a camper (comprensivo del biglietto di andata e ritorno sul bus navetta, parcheggio e organizzazione ed un simpatico omaggio della Cereria Terenzi perché “Il viaggio vale la candela”. Per ogni persona in più ulteriori 3 euro aggiuntivi (con esclusione di bambini e ragazzi).

Bus di linea ADRIABUS sono inoltre disponibili proprio davanti all’ingresso del parcheggio camper:
L’azienda di trasporti offre un’opportunità ai camperisti: con biglietto (1,50 euro) si potrà viaggiare tutto il
giorno su tutta la rete urbana ed extraurbana. Nel centro storico di Pesaro si segnalano iniziative particolari:
la Piazza dei sapori (con le eccellenze gastronomiche del territorio), le cene a lume di candela nei ristoranti
convenzionati del centro; la mostra di Presepi; la visita ai Musei civici, Palazzo ducale e Casa Rossini; i
Concerti al Teatro Rossini.

In occasione della manifestazione, l’organizzazione ha predisposto una serie di convenzioni con ristoranti,
alberghi e agriturismo della zona. Per ulteriori informazioni consultare il sito: www.candelara.com

Informazioni tecniche:
1. Centro ASSISTENZA TECNICA camper, a soli due km dal parcheggio fiera, della ditta
GIROMETTI & DE ANGELI, reperibile allo 0721/200895 - 201289.
2. CARICO E SCARICO acque a tre km dal parcheggio:
in Via dei Cacciatori (Lat. 43°54’30.18”N Long. 12°54’ 2.79” E)
e in Via dell’acquedotto (Lat. 43°53’37.05”N Long. 12°52’ 28.25” E).
3. Presenza di IPERMERCATO “Grande I”, Centro commerciale, Self service a 850 metri dal
parcheggio.

Gli eventi in programma

Spazio gastronomia: vi saranno caratteristici banchi che venderanno prelibatezze culinarie, deliziose
specialità locali tra cui: frittelle di mele, caldarroste, vin brulè, crêpes, cioccolata calda, bomboloni caldi,
olive e cremini fritti, arrosticini. Una grande Tensostruttura riscaldata sfornerà di continuo polenta alla
carbonara, tagliatelle al ragù, carne alla brace, oca arrosto e coniglio in porchetta, pasticciata con erbe cotte,
baccalà con le patate, vino novello.
Spazio animazioni: giullari, trampolieri, artisti di strada, musica meccanica con un organetto ottocentesco,
musiche itineranti con zampogne e ciaramelle, la Banda dei 35 Babbo Natale preceduti da una slitta carica di
doni.
Presepe vivente realizzato da alcune scuole locali: cori, canti, zampognari, vecchi mestieri, animali da
cortile nei loro recinti.
Chiesa di S. Lucia: concerti di musica classica e canti natalizi con il Coro Polifonico Jubilate di Candelara.
Chiesa di S. Stefano: rassegna corale con la partecipazione: cappella musicale e pueri cantores del duomo
di Fano, Associazione corale “Gaudium vocis” di Piagge, coro polifonico Jubilate di Candelara il giorno 8
dicembre alle ore 21.
Mercatino natalizio a lume di candela: magica atmosfera da vivere tutte le sere alle ore 17.30, alle 18.30
e alle 19.30 (con spegnimento dell'illuminazione elettrica e musiche di sottofondo per circa 15 minuti); alle
17.30 lancio di lanterne luminose.
La via dei presepi dove si potranno ammirare natività realizzate da artigiani di ogni parte d’Italia con i più
svariati materiali (cera, legno, ferro, pietra, terracotta, ceramica, argento, vetro)
La processione di santa Lucia (tradizione svedese) un gruppo di fanciulle vestite di bianco accompagnano
Lucia che le precede con una coroncina di candele in testa.
Visita guidata alla Pieve, tutti i giorni (con prenotazione da effettuare telefonando al numero 339/2937316
al costo di un euro a persona).
Visita guidata a Villa Berloni, tutti i giorni dalle ore 10 alle 14 (con prenotazione da effettuare telefonando
al numero 339/2937316 al costo di un euro a persona).
Per i più piccini:
Gli animali ammaestrati della fattoria di Antonio Toma. Anche quest’anno funzionerà la gettonatissima
Officina di Babbo Natale e i suoi folletti dove i bambini potranno lavorare con diversi materiali (creta,
candeline in cera, carta, legno), preparare una letterina e consegnarla direttamente a Babbo Natale.

A Pesaro: la piazza dei sapori, musei civici, palazzo ducale e casa Rossini, mostra di presepi, cene a lume
di candela nel settecentesco Palazzo Gradari (solo su prenotazione 0721 387358) e nei ristoranti del centro
storico,
Teatro Rossini: concerto di natale dell’orchestra di fiati di Candelara diretta dal maestro Michele Mangani,
venerdì 9 dicembre alle ore 21.15

PERCHE’ CANDELE A CANDELARA?

cenni storici e luoghi d’interesse storico-artistico

Secondo lo storico Luigi Michelini Tocci il toponimo di Candelara - dal latino Candelaria - è da ricercarsi
ad una fonte di luce, ad un fuoco, ad un faro. Mentre gli studiosi locali, raccogliendo comunicazioni orali
tramandatesi nei secoli, indicano la leggenda secondo cui un signore di Pesaro, volendo costruire un castello
in questa zona, fece accendere tre candele in tre posti diversi del borgo. Nel luogo in cui non si fosse spenta,
egli avrebbe poi costruito il suo castello. Il nome di Candelara dunque deriverebbe proprio dalle candele che
sono diventate dagli inizi di due secoli fa lo stemma del paese.
Il castello di Candelara fu costruito attorno al IX-X secolo. Il complesso era ritenuto piuttosto sicuro, tanto
che il vescovo di Pesaro decise di ospitarvi Federico Barbarossa dopo la sconfitta di Legnano avvenuta nel
1176. Quasi tre secoli più tardi, sotto le mura del castello di Candelara ebbero fine le lotte tra le famiglie dei
Montefeltro e dei Malatesti che per anni si erano contese il dominio sul territorio: Federico da Montefeltro
alla testa dell’esercito degli Sforza prese d’assedio il castello e costrinse i Malatesti alla resa. Questo fu
l’ultimo fatto d’arme che vide Candelara protagonista. Il destino del castello poi coincise con quello della città
di Pesaro da cui ormai dipendeva.
Candelara era già abitata probabilmente ai tempi dei Romani: dove oggi sorge la Pieve era anticamente
presente un tempio pagano. La chiesa venne eretta in epoca medioevale ma è grazie alla famiglia Malatesti
che, a metà quattrocento, il complesso venne restaurato e assunse la struttura ancora oggi visibile. La pianta
a croce greca e lo stile architettonico tardo gotico ne costituiscono la particolarità. Come molte pievi antiche
gli interni erano quasi completamente affrescati: oggi ne sono visibili alcuni frammenti.
I diversi quadri sono stati eseguiti tra il 1500 e il 1700 da importanti artisti del pesarese, come Pompeo
Morganti e Giovanni Venanzi. Fa eccezione la Madonna del Rosario del veneto Claudio Ridolfi, in cui una
bellissima Vergine contornata da angeli domina la scena.
Altre opere di pregevole valore artistico sono l’organo del 1700 ancora perfettamente funzionante e la Via
Crucis la cui unica altra fusione è stata realizzata per il Vaticano. Recente l’acqisizione dell’icona il battesimo
realizzata dall’iconografa Francesca Pari posta vicino all’antico battistero.
A poca distanza dalla Pieve, immersa nel paesaggio rurale si trova Villa Berloni. Le origini della costruzione
risalgono al 1300, quando venne edificata una torre di avvistamento per difendere il territorio in un periodo
in cui frequenti erano gli scontri tra Malatesti e Montefeltro. Con la fine delle ostilità la torre fu venduta
all’importante famiglia degli Abati Olivieri che ne fece una residenza vacanziera. La villa conobbe il periodo
di massimo splendore nel 1700, quando, su commissione dei nuovi proprietari, la famiglia Almerici, venne
restaurata dal famoso architetto Luigi Vanvitelli al quale si deve l’aggiunta delle strutture laterali che
ricordano i bastioni delle rocche quattrocentesche. Successivamente la villa andò incontro ad un progressivo
e lento degrado, raggiungendo l’apice durante la seconda guerra mondiale quando venne utilizzata come
rifugio per gli sfollati e depredata di tutti i suoi arredi. Nel 1980 venne acquistata dalla famiglia Berloni
e completamente risistemata, riarredata e restaurata, così da riportarla ai fasti di metà settecento. Gli
arredi appartengono a epoche diverse, ma sono stati accostati in modo da creare un effetto il più possibile
elegante e armonico. Oltre a vari pezzi d’antiquariato del 1600-1700, sono da ammirare le opere pittoriche,
tra cui la Sibilla Cumana probabilmente attribuibile al Guercino.
Nei tre giorni della festa è possibile effettuare su prenotazione visite guidate della Pieve di Santo Stefano e di
Villa Berloni.
Referente visite guidate alla Pieve e a villa Berloni: Lucilla Leonardi 328 0526028 (1 euro cad.)

Il territorio di Candelara, dove l’agricoltura ha ancora un ruolo di primo piano, produce ortaggi e frutta
con metodo tradizionale, biologico e biodinamico. Gradita ai consumatori è la possibilità di acquistare frutta
e verdure direttamante sul campo, partecipando anche alla raccolta (“l’orto di famiglia” in via Trebbio
di Candelara cell. 338 2512400; azienda agricola biologica “i tre soli”, strada tresole, 23 tra Novilara e
Candelara – 0721 206057).
La famiglia Roscetti (via Molino Mosca 9 , Candelara 0721 286212) si occupa di agricoltura e allevamento
da diverse generazioni: i prodotti dell’orto, ottenuti con metodi tradizionali, vengono venduti direttamente
dal produttore al consumatore; nei punti vendita Sapori di Casa di Novilara e Candelara invece, si possono
trovare carni bovine e suine di ottima qualità, in quanto gli animali, nati presso la famiglia o acquistati
ancora piccoli in selezionate aziende locali, vengono cresciuti allo stato brado e alimentati con il proprio
foraggio.

Nelle vicinanze è da segnalare l’attività di alcuni mulini ad acqua (attivi dal ‘600) che producono eccellenti
farine con metodi tradizionali (molino Ciavarini 0721 286412).
Nonostante la strada dell’olio passi per Cartoceto, a Candelara e dintorni sono presenti alcuni frantoi per la
molitura delle olive e produzione di olio: il Frantoio Fattori (strada Tresole 13, tra Candelara e Novilara
0721 286249), Vichi Oleificio (via Ricostruzione 11, Novilara 0721 286771), Frantoio Oleario e Azienda
Agricola Marcolini Andrea (via Arzilla 23, 0721 470398).
L’Azienda Agrovinicola Rondello Vini in strada Ferriera (Santa Maria dell’Arzilla, 0721 286384
www.vinirondello.it) produce vini bianchi e rossi, olio extravergine e grappe.

(la strada del vino – parte da Pesaro, ma è a Gradara che ha il suo apice)
(la strada dell’olio – coinvolge solo Cartoceto e i comuni circostanti)

PER CHI VIAGGIA IN CAMPER

Le precedenti edizioni hanno regalato un indimenticabile e piacevolissimo ricordo agli amanti di atmosfere
suggestive, giunti da tutt’Italia con pullman e camper. Per tutti i camperisti che sono interessati all’evento
sono state riservate due aree di parcheggio: la prima a Candelara, presso il parco di Villa Berloni, con
prenotazione obbligatoria (tel. 339 2937316) gestita direttamente dall’organizzazione della manifestazione;
la seconda, per la quale non vi è necessità di prenotazione, a Pesaro presso la Fiera in località Campanara,
proprio a poche centinaia di metri dal casello autostradale della A14.
Bus navetta collegheranno continuamente la città di Pesaro e l’area di sosta per camperisti con i luoghi
della festa tramite due linee distinte.

COME ARRIVARE A CANDELARA

IN TRENO: Stazione FS a Pesaro e bus navetta gratuito per Candelara.

IN AUTO PROVENENDO DA NORD:
Uscita autostrada A14 casello di Pesaro-Urbino, dirigersi verso il centro storico seguendo le indicazioni
Adriatic Arena. Alla rotatoria successiva dopo lIPER Rossini, prendere a destra sul ponte della strada
interquartieri, alla terza rotatoria (dopo circa 3 km) svoltare a destra per Candelara. Proseguire fino alla
località Ponte Valle, al termine della quale svoltare a sinistra per Candelara.

IN AUTO PROVENENDO DA SUD:
Uscita autostrada A14 casello di Fano, alla prima rotatoria seguire le indicazioni per Candelara, poi alla terza
rotatoria prendere a sinistra per Rosciano e dopo 50 metri proseguire a destra in direzione Fenile, Carignano
Terme, Santa Maria dell'Arzilla e quindi Candelara.

SERVIZIO BUS NAVETTA

LINEA CITTA’ nei giorni 3 - 4 e 8 – 9 – 10 - 11 dicembre:

ANDATA: da piazzale Carducci, Piazzale Matteotti, via Gramsci, via XI febbraio, stazione
ferroviaria, ipercoop, cinque torri. Ogni 30 minuti dalle ore 10,00 alle 22,00.
RITORNO: da Candelara a Pesaro dalle ore 10,30 alle ore 22,30 (ogni 30 minuti).

LINEA CAMPERISTI nei giorni 8 – 9 – 10 – 11 dicembre:

ANDATA: da Pesaro Fiere, Adriatic Arena, strada interquartieri, Santa Veneranda e Candelara
ogni 20 minuti dalle ore 9,30 alle 22,00.
RITORNO: da Candelara a Pesaro Fiere dalle ore 09,45 alle 22,30 (ogni 20 minuti).

DOVE MANGIARE

Presso la Tensostruttura dell’Associazione Turistica “Pro Loco di Candelara”
Menù per gruppi (su prenotazione)

Primo a scelta (tortellini alla boscaiola – polenta alla carbonara o ragù – tagliatelle al ragù)
Dolci della casa
Acqua 500 cl e vino 200 cl
Primo a scelta (tortellini alla boscaiola – polenta alla carbonara o ragù – tagliatelle al ragù)
Carne alla brace: salsiccia, costine e pancetta, patatine fritte o insalata
oppure
Pasticciata piatto tipico candelarese (fettine di vitello aromatizzate) con erbe cotte
Acqua 500 cl e vino 200 cl
Primo a scelta (tortellini alla boscaiola – polenta alla carbonara o ragù – tagliatelle al ragù)
Pasticciata piatto tipico candelarese (fettine di vitello aromatizzate) con erbe cotte
Dolci della casa Acqua 500 cl e vino 200 cl
Antipasto con crostini o all’italiana
Primo a scelta (tortellini alla boscaiola – polenta alla carbonara o ragù – tagliatelle al ragù)
Oca arrosto o coniglio in porchetta con insalata
Acqua 500 cl e vino 200 cl
Antipasto a scelta
Primo a scelta (tortellini alla boscaiola – polenta alla carbonara o ragù – tagliatelle al ragù)
Bistecca di capocollo o carne di maiale mista alla brace e contorno
oppure
Oca arrosto o coniglio in porchetta con insalata
scelta – acqua 500 cl e vino 200 cl
Dolcetti della casa e vin santo

DEGUSTERIA “GROTTA di BARBAROSSA” (il locale si trova dentro il castello all’interno della festa)
Gabriele Alessandroni 339 7638115 - 0721 286953

Pranzo tipico con i sapori del territorio.
Cene a lume di candela.
Locale di particolare fascino.

OSTERIA da FOFO (il locale si trova all’interno della festa)
Enrico e Roberta Tel. e fax 0721 206226 - 347 5724158
osteriadafofo@gmail.com

Menù 25 euro
Lasagne della nonna
Coniglio in porchetta
Pasticciata alla candelarese
Contorni di stagione
Zuppa inglese fatta in casa
Vino, acqua e caffè

RISTORANTE da FIORELLA (il locale si trova a un km dalla festa)
Tel. 0721 286270

Menù 25 euro
Salumi misti, formaggi e piadina
Polenta funghi e salsiccia o gnocchi all’anatra
Misto al forno con ripieno e carne mista alla brace
Patate al forno e insalata
Vino, acqua, dolci secchi della casa e vin santo, caffè

RISTORANTE “La Giara” (a Candelara, 2 km dalla festa) con ampio parcheggio anche per camper
info@lagiaralive.it Tel. 0721 286345

Menù 25 euro
Antipasto con crostini
Tagliatelle fatte in casa con ragù e piselli
Cappelli degli alpini con panna e speck
Arrosti misti con oca in porchetta
Contorni misti
Vino, acqua, dolcetti della casa con vin santo, caffè

RISTORANTE “PICCOLO MONDO” (via Villagrande di Mombaroccio, 6 km dalla festa)
Tel. 0721 470170 www.piccolomondoonline.it info@piccolomondoonline.it

tagliere di salumi tipici della nostra fattoria
passatelli con fonduta e tartufo scorzone
tagliatelle ai funghi di bosco
tagliata di manzo alle erbe aromatiche su letto di ruchetta, cipolle e carote
patatine sabbiate al forno e insalata dell'ortolano
cicerchia al miele d'acacia con calice di moscato
vini abbinati, acqua minerale, caffè

B&B “la canonica”
A 2 km da Candelara
Vichi Paola 338 7755592 - 0721 452916
Loc. cerreto
residenzalacanonica@libero.it

Agriturismo Casa Renili appartamenti
A 2 km da Candelara
Strada lunga, 13
Mirko 338 3191493
www.casarenili.com

Il pignocco country house
A 4 km da Candelara
Strada del pignocco,3
Loc. Santa Veneranda di Pesaro
Sig.ra Anna 349 1328361 - 0721 430162
info@ilpignocco.it

Agriturismo “paradiso in collina”
appartamenti da affittare
A 5 km da Candelara (pulmino a disposizione per accompagnare alla festa)
Sig.ra Anna 349 3026714 - 0721 390492
www.paradisoincollina.it

B&B cornio delle Fronde
A 15 km da Candelara in mezzo al bosco
Via costa della figura 24
Fontecorniale di Montefelcino
Montanari 347 8496166
info@corniodellefronde.it

B&B Madonna degli angeli
a 6 km da candelara
Strada Madonna degli angeli, 90 Fano
info@madonnadegliangeli.it 328 6833825

Villa Cattani Stuart (sec. XVII)
dimora storica (4 stelle lusso)
A 5 km da Candelara
Via Trebbiantico 67
www.villacattani.it
Tel. 0721 55782
 
La villa, già dimora degli Stuart regnanti d’Inghilterra, è circondata da ampio parco disponibile per
cerimonie, splendidi giardini all’italiana e nuove strutture adibite alla ricezione alberghiero-turistica

A soli 7 km la città di Pesaro offre un’ampia scelta di pensioni e alberghi.
Vista la diversità di strutture e di prezzi consigliamo di richiedere informazioni presso:
IAT Pesaro (viale Trieste) –
0721 69341
Ufficio del Turismo Provincia (via Rossini) – 0721 359501 n.v. 800 563 800
info@turismo.pesarourbino.it

Associazione Turistica “Pro loco di Candelara”
proloco@candelara.com
tel. e fax 0721 286693

www.candelara.com
Direttore artistico: Piergiorgio Pietrelli 339-2937316 fax: 0721-286693 pietrelli@candelara.com
Ufficio Stampa: Claudio Salvi 347-9233044 claudio.s@cnapesaro.com

 

PROGRAMMA
SABATO 3

ore 10.artisti di strada, trampolieri e zampognari
dalle 10 alle 14 visita guidata a Villa Berloni (su prenotazione 328 0526028),
dalle 11-13 e dalle 14.30-17 officina di Babbo Natale e dei suoi folletti (laboratori)
ore 15 Santa Clauss jazz band quartet
ore 15 visita guidata alla pieve (su prenotazione 328 0526028)
ore 16 gli animali ammaestrati del pastore Toma
ore 18 presepe vivente nel parco del castello - alunni scuola primaria di S.Maria delle Fabbrecce
ore 21.15 rassegna corale: Cappella musicale e pueri cantores duomo di Fano, Associazione
corale “Gaudium vocis” di Piagge, coro polifonico Jubilate di Candelara.( Pieve santo Stefano)

DOMENICA 4

ore 10 artisti di strada, trampolieri e zampognari
dalle 10 alle 14 visita guidata a Villa Berloni (su prenotazione 328 0526028)
dalle 11-13 e dalle 14.30-17 officina di Babbo Natale e dei suoi folletti (laboratori)
ore 11 – 14 - 16 paratrampolata natalizia con i cugini di Babbo Natale
ore 15 la banda di babbo natale preceduta da una slitta carica di regali
ore 15 visita guidata alla pieve (su prenotazione)
ore 18 processione santa Lucia (tradizione svedese)
ore 18 concerto musica classica (chiesa santa Lucia)

GIOVEDI’ 8

ore 10 artisti di strada, trampolieri e zampognari
dalle 10 alle 14 visita guidata a Villa Berloni (su prenotazione 328 0526028),
dalle 11-13 e dalle 14.30-17 officina di Babbo Natale e dei suoi folletti (laboratori)
ore 14 Vincenzo Magio e i 3 re: il viaggio dei Magi attraverso le più belle canzoni natalizie
ore 15 la banda di babbo natale preceduta da una slitta carica di regali
ore 15 visita guidata alla pieve (su prenotazione 328 0526028)
ore 18 processione santa Lucia (tradizione svedese)
ore 18 coro polifonico Jubilate di Candelara (chiesa santa Lucia)

VENERDI’ 9

ore 10 artisti di strada, trampolieri e zampognari
dalle 10 alle 14 visita guidata a Villa Berloni (su prenotazione 328 0526028)
dalle 11-13 e dalle 14.30-17 officina di Babbo Natale e dei suoi folletti (laboratori)
ore 14 Vincenzo Magio e i 3 re: il viaggio dei Magi attraverso le più belle canzoni natalizie
ore 15 visita guidata alla pieve (su prenotazione 328 0526028)
ore 16 gli animali ammaestrati del pastore Toma
ore 18 presepe vivente nel parco del castello - alunni della Nuova scuola di Pesaro
ore 21.15 concerto natalizio dell’orchestra di fiati di Candelara (Teatro Rossini di Pesaro)

SABATO 10

ore 10 artisti di strada, trampolieri e zampognari
dalle 10 alle 14 visita guidata a Villa Berloni (su prenotazione 328 0526028)
dalle 11-13 e dalle 14.30-17 officina di Babbo Natale e dei suoi folletti (laboratori)
ore 15 Santa Clauss jazz quartet
ore 15 visita guidata alla pieve (su prenotazione 328 0526028),
ore 16 gli animali ammaestrati del pastore Toma
ore 18 presepe vivente nel parco del castello - alunni della Nuova scuola di Pesaro

DOMENICA 11

ore 10 artisti di strada, trampolieri e zampognari
dalle 10 alle 14 visita guidata a Villa Berloni (su prenotazione 328 0526028),
dalle 11-13 e dalle 14.30-17 officina di Babbo Natale e dei suoi folletti (laboratori)
ore 11 – 14 - 16 paratrampolata natalizia con i cugini di babbo natale
ore 15 la banda di babbo natale preceduta da una slitta carica di regali
ore 15 visita guidata alla pieve (su prenotazione 328 0526028)
ore 18 processione santa Lucia (tradizione svedese)
ore 18 concerto musica classica (chiesa santa Lucia)

TUTT I GIORNI: alle ore 17,30 - 19,30 e 21,30 per 15 minuti ogni volta, il paesino sarà
illuminato solo da tante fiammelle tremolanti. Sempre alle ore 17.30 magico lancio delle
lanterne luminose.

Ingresso festa: 2 euro esclusi minori di anni 12.

www.candelara.com

Inserito il 12/10/2011 nella categoria Eventi

 

Tag : candele  Candelara  Pesaro


Notizia letta 443093 volte

Leggi le altre news della categoria Eventi

 

Invia la info ad un amico

 


Tutte le news Home Page  

 

B&B Oasi Verde Teramo 328/7571555

CERCA PER PROVINCIA

Menu ricerche

 

 

 

 


LE PAROLE PIU' CERCATE OGGI SU GOOGLE :

 Scarpe, calzature, tacchificio

Calzature da UOMO , da DONNA , da BAMBINI

Concessionari auto Ancona ,

automobili usate Marche

 

 

 
 

  Nuova pagina 1

ULTIME AZIENDE INSERITE SETTORE PRODUZIONE

Brancorsini

Labirinto Cooperativa Sociale

Lucarini e Partners

Elisabet srl

AT METALLI SRL

A TLC SRL

Bikers sas di Frontoni

EVENTIQUE Silvia Carducci

B.L. COSTRUZIONI Srl

ATHENA NIKE

  Nuova pagina 1

  Nuova pagina 1

  Nuova pagina 1

La Cantina del Mese

La cantina selezionata nel mese corrente e' Fattoria "Villa Ligi" di F.Tonelli .

Nella provincia di Pesaro Urbino e precisamente a Pergola in Via Zoccolanti 25/A, questa azienda conta importanti riconoscimenti a livello nazionale. La filosofia dell'azienda e'  "Crediamo profondamente nelle virtù di un vino, capace di raccontare con estrema sincerità le caratteristiche di un territorio. Vino è sinonimo di arte; arte come mezzo di comunicazione di tipicità e tradizione capace di far sognare e suscitare ricordi.

Questi valori ci accompagnano da tanto tempo, di generazione in generazione, in questo antico mestiere che per caratteristiche intrinseche non abbandoneremo mai. La nostra attività vitivinicola, oramai quasi centenaria, è contraddistinta da un attaccamento inscindibile alla tradizione ed in tempi ultimi all’innovazione, necessaria per ottenere il massimo, ricercando il perfetto equilibrio tra gusto e colore, tra bouquet e retrogusto.

La nostra realtà agricola percorre costantemente e ciclicamente ogni anno gli stessi eventi che puntualmente ci coinvolgono sensibilizzandoci ogni giorno di più verso il prodotto finale, il nostro vino, attraverso la passione per il territorio, la natura, le persone che ci accompagnano. E’ un processo che non richiede tempi lunghi né brevi, ma tempi naturali, quelli necessari per ottenere un lavoro ben fatto.

E’ con tale dedizione e passione che ci rivolgiamo a quanti condividono il nostro pensiero, il nostro vino, per condividere attimi unici ricavati da piccoli gesti come quello di sorseggiarlo in un calice."

- ..... LEGGI TUTTO

 

 

  menu generale | etc | ect

NavBar

Tutti i loghi e marchi della categoria sono di proprietà dei rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori

HOMEAZIENDE  a Ancona - Ascoli Piceno - Fermo - Macerata - Pesaro UrbinoHOTEL  a  Ancona - Ascoli Piceno - Fermo - Macerata - Pesaro UrbinoRISTORANTI  a  Ancona - Ascoli Piceno - Fermo - Macerata - Pesaro UrbinoAGRITURISMI a Ancona - Ascoli Piceno - Fermo - Macerata - Pesaro Urbino | PROFESSIONISTI  |  VINI e CANTINE | AGRITURISMI | CONCESSIONARIE AUTO A ANCONA | CONCESSIONARIE AUTO A ASCOLI PICENO | CONCESSIONARIE AUTO A FERMO | CONCESSIONARIE AUTO A MACERATA | CONCESSIONARIE AUTO A PESARO URBINOEVENTI | SCRIVI A PORTALE MARCHE