Oggi è il: 24/01/2021 - Sono le ore: 03:46:39 

  IN EVIDENZA

MENU PORTALE Menu ricerche

 

 

Le altre news - sezioni Eventi e Gastronomia

Pasquale De Antonis ai Musei Civici di Palazzo Mosca di Pesaro

 

Aperitif sur l'herbe a Urbino

 

Con il tempo: opere dagli Sessanta al Duemila presso la Sala del Capitano di Candelara

 

Enrico Rava apre la XIX edizione del Premio Internazionale Massimo Urbani

 

A Castelraimondo ventitreesima edizione dell'Infiorata Corpus Domini

 

CandelarArte caffe' 2015

 

A Pesaro Buongiorno Ceramica

 

A Treia si adottano i combattenti della Grande Guerra

 

Moni Ovadia, Michele Placido ed Erri de Luca e Nicky Nicolai a Recanati

 

A Jesi Bellezza - Mostra fotografica di Roberto Recanatesi

 

Luca Cognolato alle foglie d'oro di Pesaro per Adotta l'autore

 

Le nostre mani: il dialogo con la materia di Giancarlo Cesarini al castello di Candelara

 

Gherardo Cibo, dilettante di botanica e pittore di paesi ed altri appuntamenti a Pesaro

 

Percorso tra le pagine dei libri con Luigi Dal Cin

 

giornata internazionale Unesco del jazz a San Benedetto del Tronto

 

La linea gotica - 1944 - 2014 i ricordi di un bimbo di 12 anni di Terenzio Pedini

 

Letture a Palazzo Mosca, secondo appuntamento

 

Chiara Samugheo in mostra a Recanati

 

Paolo Gubinelli alla Palazzina Azzurra con Carte incise per Eugenio De Signoribus

 

Europe Direct Marche

 

 

I NUMERI DI PORTALEMARCHE

IL PORTALE DELLE AZIENDE DELLE MARCHE

Aziende

Professionisti

Ristorazione

Hotel Vini&Cantine

  Nuova pagina 1

2684

  OGGI SONO PRESENTI IN ARCHIVIO

2239

  Nuova pagina 1

1376

  Nuova pagina 1

781

cantine

89

Concorso personale operatore turistico presso Unione Misa - Nevola

UNIONE DEI COMUNI

M I S A - N E V O L A


BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA FINALIZZATA A SODDISFARE IL FABBISOGNO DI PERSONALE DA ASSUMERE A TEMPO DETERMINATO E CON RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE, CON IL PROFILO PROFESSIONALE DI “ESPERTO /OPERATORE TURISTICO E CULTURALE” PRESSO L’UNIONE MISA - NEVOLA
CAT. “C” – POSIZIONE ECONOMICA “C.1” VIGENTE C.C.N.L.

IL SEGRETARIO DELL’UNIONE

In esecuzione dei seguenti atti:
- Deliberazione C.U. n. 5/012, recante “Approvazione programmazione economico-finanziaria e di governo dell’Ente – bilancio 2012 e pluriennale 2012-2014”;
- Deliberazioni G. E. n. 24/2011 e n. 6/2012, relative al fabbisogno e alle modalità di assunzione di personale da assumere con contratto a termine;
- Determinazione del Segretario dell’Unione n. 33/2012, relativa all’avvio del procedimento concorsuale;

RENDE NOTO

Art. 1 – OGGETTO DEL CONCORSO

L’Unione Misa – Nevola indice un CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA FINALIZZATA A SODDISFARE, NEL PERIODO DI VALIDITA’ DELLA MEDESIMA, IL FABBISOGNO DI PERSONALE DA ASSUMERE, NELL’OSSERVANZA DELLA VIGENTE NORMATIVA DI SETTORE, CON CONTRATTO A TERMINE E CON TIPOLOGIA ORARIA A TEMPO PARZIALE, CORRISPONDENTE AL PROFILO PROFESSIONALE DI “ESPERTO /OPERATORE TURISTICO E CULTURALE” di entrambi i sessi, con inquadramento alla categoria “C” – trattamento economico “C.1” vigente C.C.N.L. comparto Regioni – Autonomie Locali.
Si avvisa inoltre che il personale assunto eserciterà le proprie competenze nel settore della promozione delle attività culturali ed accoglienza turistica e sarà tenuto ad espletare, a rotazione, attività lavorativa nei giorni festivi, nelle ore serali e notturne, nonchè in trasferta, in Italia e all’estero.
Le modalità di svolgimento della selezione sono disciplinate dal presente avviso ed in subordine dalle disposizioni generali in materia di accesso recate dal vigente regolamento sull’ordinamento degli uffici dell’Unione, nonché dalle disposizioni di cui alla delibera G.E. n. 6/2012.
In attuazione dell’art. 7 del T.U. Pubblico Impiego D. L.vo 165/2001, è garantita la pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso all’impiego ed il trattamento sul lavoro.
Ai sensi dell’art. 1 della Legge 29/03/1991, n. 120, la condizione di privo della vista comporta l’inidoneità specifica alle mansioni proprie della professionalità da assumere.

ART. 2 – REQUISITI GENERALI E SPECIFICI RICHIESTI PER L’AMMISSIONE

Per l’ammissione al concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti generali:
A) CITTADINANZA ITALIANA o di UNO DEGLI STATI MEMBRI dell’UNIONE EUROPEA;
B) ETA’ NON INFERIORE AD ANNI 18;
C) IDONEITA’ PSICOFISICA E ATTITUDINALE ALL’IMPIEGO, con facoltà, da parte dell’Amministrazione, d’esperire appositi accertamenti con l’osservanza delle norme in materia di sicurezza sul lavoro ex D. Lvo 81/2008 e ss.mm.ii. nel caso di immissione in servizio;
D) INSUSSISTENZA di condanne penali o procedimenti penali in corso, che, ai sensi delle leggi vigenti, costituiscono incapacità alla nomina;
E) Godimento dei diritti politici e civili;
F) Per i soli concorrenti di sesso maschile, essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi militari ai sensi della Legge 226/2004;
G) Non essere stato licenziato, destituito o dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, ovvero non essere stato dichiarato decaduto per insufficiente rendimento, per condanna penale o per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;
e dei seguenti requisiti speciali:
H) Possesso del seguente titolo di studio: Diploma di scuola superiore di secondo grado di durata quinquennale (diploma di maturità quinquennale)
Il titolo di studio conseguito all’estero deve aver ottenuto, entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso, la prescritta equipollenza ai diplomi italiani, che dovrà risultare da idonea certificazione rilasciata dalle autorità competenti. Il titolo di studio dovrà inoltre essere accompagnato da una traduzione in lingua italiana, effettuata da un traduttore pubblico all’uopo abilitato;
I) Possesso di competenza linguistica nella lingua italiana e inglese (parlata e scritta) a livello elevato;
J) Conoscenza facoltativa delle lingue francese e/o tedesca indicata nella domanda di ammissione;
K) padronanza dei sistemi informatici più diffusi e capacità di utilizzo di software applicativi di stadio avanzato nonché delle tecnologie internet;

I candidati portatori di handicap, se appartenenti alle categorie disciplinate dalla legge n. 104/92, devono specificare gli ausili necessari in relazione al proprio handicap, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi per sostenere le prove d’esame, tramite la presentazione di idonea certificazione ai sensi della circolare del Dipartimento della Funzione Pubblica n. 6 del 24/7/1999.

I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea devono possedere, ai fini dell’accesso, i medesimi requisiti generali e specifici sopraindicati.

I requisiti di cui sopra devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione della domanda di ammissione ed il loro possesso deve essere espressamente dichiarato nella domanda medesima da redigersi utilizzando il modulo allegato al presente bando per farne parte integrante e sostanziale.
L’Unione può disporre in ogni momento, con provvedimento motivato notificato all’interessato, l’esclusione dalla selezione per difetto dei requisiti prescritti, ovvero la risoluzione del contratto di lavoro se già stipulato.

ART. 3 – MODALITA’ DI PRESENTAZIONE E SCADENZA DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE

Per partecipare al concorso gli aspiranti dovranno far pervenire la domanda di ammissione, redatta in carta semplice, indirizzata all’UNIONE MISA-NEVOLA, via del Corso n. 9 – 60013 CORINALDO (AN)

ENTRO IL GIORNO MARTEDI’ 5 GIUGNO 2012, ore 14,00

La presentazione della domanda potrà avvenire:
- direttamente mediante consegna a mano all’Ufficio Protocollo dell’Unione situato in Corinaldo – via del Corso n. 9, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,30 alle ore 18,30 nelle giornate di martedì e giovedì;
- a mezzo del servizio postale con raccomandata A/R al medesimo indirizzo;
- con trasmissione in via telematica, esclusivamente all’indirizzo p.pirani@mypec.eu, attraverso un indirizzo di posta elettronica certificata del candidato. In tale ipotesi, sia la domanda, che la documentazione allegata, devono essere sottoscritti con firma digitale.
E’ esclusa qualsiasi altra modalità di presentazione.
Si considera prodotta in tempo utile la domanda che sia stata spedita entro il termine ultimo fissato per la presentazione (05/06/2012), PURCHE’ LA DOMANDA MEDESIMA PERVENGA IN OGNI CASO PRIMA DELLA DATA DI INSEDIAMENTO DELLA COMMISSIONE ESAMINATRICE.
I termini sopraindicati sono perentori e pertanto non saranno prese in considerazione le domande che, per qualsiasi ragione, non esclusa forza maggiore, caso fortuito od il fatto di terzi, non siano pervenute in tempo utile.
La domanda di ammissione, recante tutte le attestazioni e dichiarazioni, nessuna esclusa, contenute nel presente bando e relativo modulo accluso al bando medesimo, per farne parte integrante e sostanziale, deve essere FIRMATA dal candidato, a pena di esclusione.
Ai sensi dell’art. 39 D.P.R. n. 445/2000, non è richiesta la autenticazione della sottoscrizione.

SI AVVERTE CHE NON SONO IN OGNI CASO AMMESSI AL CONCORSO:
a) coloro che non siano in possesso dei requisiti di ammissione previsti al precedente art. 2;
b) coloro che abbiano presentato la domanda di ammissione priva della firma autografa (anche in forma digitale);
c) coloro che abbiano spedito o consegnato la domanda dopo la scadenza dei termini sopraindicati;
d) Coloro che non abbiano effettuato il pagamento della TASSA DI CONCORSO di cui al successivo art. 4;
e) Coloro che abbiano presentato domanda contenente difetti, irregolarità, falsità ed omissione delle dichiarazioni e delle attestazioni richieste dal presente bando e relativo modulo allegato, non sanabili ai sensi dell’art. 33 del Regolamento Unionale nei termini prescritti dall’Ente.

SI AVVISA INOLTRE CHE:
le attestazioni rese dal concorrente nella domanda di ammissione, debitamente firmata, hanno valore di dichiarazioni sostitutive di certificazioni e di dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000; ne consegue che, nella ipotesi di dichiarazioni mendaci, si applicano le sanzioni penali previste dagli artt. 75 e 76 del medesimo T.U. delle disposizioni in materia di documentazione amministrativa.

ART. 4 – DOCUMENTAZIONE A CORREDO DELLA DOMANDA

1. Fotocopia di documento di identità in corso di validità o documento di riconoscimento equipollente ai sensi dell’art. 35 del D.P.R. n. 445/2000.
2. Ricevuta del versamento di euro 5,16 (cinque/16), comprovante il pagamento della tassa di concorso, effettuato mediante versamento all’economo dell’Unione, ovvero alla Tesoreria dell’Unione – Banca di Credito Cooperativo di Corinaldo, IBAN IT07O0850837330000010104897, ovvero sul C.C.P. n. 66877523 intestato a Unione dei Comuni Misa – Nevola – Servizio Tesoreria.
La suddetta tassa non è rimborsabile neppure in caso di revoca o annullamento del
concorso.
3. Eventuale certificazione in originale o in copia autentica per i portatori di handicap circa gli ausili e i tempi aggiuntivi ai sensi della circolare del Dipartimento della Funzione Pubblica n. 6 del 24.7.1999.
4. Curriculum professionale datato e sottoscritto a pena di nullità.


ART. 5 – COMMISSIONE ESAMINATRICE – PARTECIPAZIONE DEI CANDIDATI ALLE PROVE D’ESAME E LORO CONTENUTO – RELATIVE COMUNICAZIONI

La commissione esaminatrice verrà nominata secondo le vigenti disposizioni di settore e sarà composta esclusivamente da esperti nelle materie oggetto d’esame.
CALENDARIO E SEDE DI SVOLGIMENTO DELLE PROVE CONCORSUALI, UNITAMENTE ALL’ELENCO DEI CANDIDATI AMMESSI, VERRANNO COMUNICATI ESCLUSIVAMENTE MEDIANTE APPOSITO AVVISO PUBBLICATO SUL SITO WEB DELL’UNIONE www.unionecomunimisa-nevola.it – albo pretorio.


PRESELEZIONE:
Consiste in n. 30 (trenta) domande sulle materie del concorso di seguito specificate. SARANNO AMMESSI A SOSTENERE LA 1^ PROVA SCRITTA I CANDIDATI CHE ABBIANO RISPOSTO ESATTAMENTE AD ALMENO 25 (VENTICINQUE) DOMANDE SU 30 (TRENTA). Il superamento della prova preselettiva non comporta l’attribuzione di alcun punteggio ai fini della graduatoria finale.

1^ PROVA SCRITTA: volta a verificare la conoscenza specifica negli ambiti di competenza correlati al programma d’esame.
2^ PROVA SCRITTA: prevalentemente a carattere pratico-attitudinale, anche con riferimento alla verifica della padronanza della lingua inglese (non è ammesso l’uso del dizionario).

PROVA ORALE: consiste in un colloquio individuale sulle materie indicate nel successivo programma d’esame, ivi compresa l’eventuale discussione della prova scritta. Detto colloquio sarà altresì integrato dalle seguenti prove, che concorreranno a determinare il giudizio complessivo della prova orale:
- accertamento della conoscenza, ove indicato nella domanda di ammissione, della lingua francese e/o tedesca;
- accertamento della padronanza dei sistemi informatici più diffusi e capacità di utilizzo di software applicativi di stadio avanzato nonché della tecnologia internet.

PROGRAMMA D’ESAME
La preselezione, le prove scritte e la prova orale, verteranno sulle seguenti materie:
- cultura generale;
- storia e cultura dei due Comuni associati di Corinaldo e Castelleone di Suasa;
- legislazione nazionale e regionale in materia di turismo e beni culturali ed ambientali;
- metodologia, tecniche, strumenti e aspetti organizzativi/gestionali per la realizzazione e la comunicazione delle attività di promozione turistica e culturale del territorio e dei relativi servizi, anche sotto i profili contabile-fiscale, di marketing e di “customer satisfaction”;
- ordinamento dell’Unione Europea;
- diritto amministrativo e ordinamento degli enti locali;
- codice di comportamento dei dipendenti pubblici;
- lingua inglese
- geografia turistica, politica ed economica dell’Italia, dell’Europa e dei paesi extraeuropei.

Il punteggio a disposizione della Commissione esaminatrice per la valutazione complessiva di ciascun concorrente è pari a punti 90, così suddivisi:

- 1^ PROVA SCRITTA: PUNTI 30
- 2^ PROVA SCRITTA: PUNTI 30
- PROVA ORALE: PUNTI 30

Saranno ammessi a sostenere la prova orale i candidati che abbiano riportato, in ciascuna prova scritta, la valutazione di almeno 21/30 punti.
La prova orale si intende superata se il concorrente consegue la valutazione di almeno 21/30 punti.
Le valutazioni conseguite da ogni concorrente nelle singole prove saranno pubblicate all’albo Legale dell’Unione, così come la graduatoria finale di merito stilata dalla commissione esaminatrice. Non si darà luogo a dichiarazioni di idoneità al concorso, né a comunicazioni individuali.

ART. 6 – CALENDARIO DELLE PROVE D’ESAME

Il calendario delle prove verrà pubblicato esclusivamente, con valore di notifica a tutti gli effetti di legge, sul sito web dell’Unione www.unionecomunimisa-nevola.it – albo pretorio.
I candidati assenti saranno considerati rinunciatari.
Eventuali modifiche al calendario ed alle sedi delle prove d’esame verranno parimenti divulgate ESCLUSIVAMENTE TRAMITE APPOSITA NOTIFICAZIONE sul medesimo sito dell’Unione.
Non si darà luogo a comunicazioni individuali.
Si avvisa inoltre che, durante lo svolgimento della preselezione e delle prove scritte, non è permesso portare in aula dizionari, testi di legge o di regolamenti, manoscritti o altra documentazione. E’ inoltre vietato l’uso di telefoni cellulari.


ART. 7 – VALUTAZIONE DEI TITOLI DI STUDIO, DI SERVIZIO E VARI
(giusta all. B vigente regolamento sull’ordinamento degli uffici e dei servizi - dotazione organica -norme di accesso)
TITOLI DI STUDIO
Massimo punti 3
a) Titolo studio richiesto (in rapporto alla votazione conseguita):
- da 36 a 41/60 (da 60 a 69/100) punti 0
- da 42 a 47/60 (da 70 a 79/100) punti 0,2
- da 48 a 53/60 (da 80 a 89/100) punti 0,5
- da 54 a 60/60 (da 90 a 100/100) punti 1
b) Diploma universitario o diploma di scuola speciale (post-maturità) attinente la
professionalità richiesta (1 solo titolo) punti 0,5
c) Diploma di laurea attinente le mansioni previste per il posto (1 solo titolo) punti 1
d) Attestato corso professionale attinente le mansioni previste per il posto (massimo 1 titolo)
punti 0,5

TITOLI DI SERVIZIO
Massimo punti 6.
E' valutabile il servizio prestato alle dipendenze di enti pubblici o enti di diritto pubblico o aziende pubbliche ivi comprese le ASUR ed i Consorzi tra Enti Locali.
La valutazione del servizio avviene nel limite massimo di PUNTI 6, a seconda che sia stato svolto nelle sottoelencate categorie:
1) servizio prestato nella stessa area di attività della medesima categoria di quella del posto messo a concorso o di categoria superiore della stessa area:
punti 2 (due) per ogni anno di servizio,
2) servizio prestato nella stessa area di attività nella categoria funzionale immediatamente inferiore di quella del posto messo a concorso:
punti 1,80 per ogni anno di servizio.
3) servizio prestato nella medesima area di attività di categoria ulteriormente inferiore al precedente capoverso, oppure in diversa area professionale, con categoria pari, superiore o immediatamente inferiore a quella del posto messo a concorso:
punti 1 (uno) per ogni anno di servizio.
I periodi di effettivo servizio militare di leva, di richiamo alle armi, di ferma volontaria e di rafferma, prestati presso le Forze Armate e nell'Arma dei Carabinieri, sono valutati come previsto al precedente punto 3.
La copia del foglio matricolare dello stato di servizio costituisce l'unico documento per l'applicazione del precedente comma.
Nel caso di più servizi prestati, la Commissione valuterà quelli più favorevoli al candidato.
Il servizio, in tutti i casi, viene valutato sino alla data del rilascio del certificato.
Il servizio prestato a tempo parziale sarà valutato in misura proporzionale.
I punteggi sono attribuiti in dodicesimi, per le frazioni di anno considerato 360 giorni, determinate dalla sommatoria dei vari periodi di servizio distinti per ciascuna delle categorie sopra individuate, ragguagliando a mese intero le frazioni superiori a 15 giorni.

TITOLI VARI
Massimo punti 1.
In questa categoria, nel rispetto del massimo dei punti previsto, la Commissione valuta: gli attestati di profitto conseguiti al termine di corsi di formazione, perfezionamento, aggiornamento, in materie attinenti.
Il curriculum professionale presentato da ciascun candidato, per la parte non rientrante tra le altre categorie di titoli valutabili dal presente regolamento, rientra nella categoria dei titoli vari.
Le qualifiche professionali e le specializzazioni acquisite durante il servizio militare, in qualunque forma prestate, attestate con diploma rilasciato dall'Ente militare competente, costituiscono titolo valutabile, purché attinenti.
La valutazione del punteggio da assegnare al singolo titolo viene fatta di volta in volta dalla Commissione, secondo i criteri predeterminati, e in relazione alla validità ed importanza del titolo per il profilo professionale di cui trattasi, nel rispetto del punteggio massimo consentito per la valutazione dei titoli vari e precisamente punti 1.


ART. 8 - TITOLI DI PREFERENZA

Le categorie di cittadini che, nei pubblici concorsi, hanno preferenza, a parità di merito, sono le seguenti:
1) gli insigniti di medaglia al valor militare;
2) i mutilati ed invalidi di guerra ex combattenti;
3) i mutilati ed invalidi per fatto di guerra;
4) i mutilati ed invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;
5) gli orfani di guerra;
6) gli orfani dei caduti per fatto di guerra;
7) gli orfani dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato;
8) i feriti in combattimento;
9) gli insigniti di croce di guerra o di altra attestazione speciale di merito di guerra, nonché i capi di famiglia numerosa;
10) i figli dei mutilati ed invalidi di guerra ex combattenti;
11) i figli dei mutilati e degli invalidi per fatto di guerra;
12) i figli dei mutilati e degli invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;
13) i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti in guerra;
14) i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per fatto di guerra;
15) i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato;
16) coloro che abbiano prestato servizio militare come combattenti;
17) coloro che abbiano prestato lodevole servizio a qualunque titolo, per non meno di un anno nell’Amministrazione che ha indetto il concorso;
18) i coniugati e i non coniugati con riguardo al numero dei figli a carico;
19) gli invalidi e mutilati civili;
20) militari volontari delle Forze Armate congedati senza demerito al termine della ferma o rafferma.
Se due o più candidati ottengono, a conclusione delle operazioni di valutazione delle prove d’esame, pari punteggio, è preferito il più giovane d’età.


ART. 9 – MODALITA’ DELLA NOMINA

Al termine della procedura concorsuale la Commissione Esaminatrice formerà, sulla base del risultato complessivo delle prove d’esame, la graduatoria finale che sarà approvata con atto del Responsabile del servizio a seguito della verifica dei requisiti sopraindicati e con l’osservanza, a parità di punti, delle preferenze previste dalla legislazione vigente (art. 8).
Il periodo di validità della graduatoria è stabilito dalla legge e avrà decorrenza dalla data di pubblicazione all’albo dell’Unione del relativo provvedimento di approvazione.
Il rapporto di lavoro, ove costituito, sarà regolato da contratto individuale secondo le disposizioni del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per il personale del comparto Autonomie Locali.

ART. 10 – AVVERTENZE FINALI E DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PRIVACY

Per effetto della partecipazione alla selezione si intendono accettate tutte le disposizioni recate dal presente bando – che costituisce a tutti gli effetti lex specialis - nonché quelle dei vigenti C.C.N.L. del comparto Regioni/Autonomie locali.
La dichiarazione all’uopo effettuata dal candidato nella domanda di partecipazione alla selezione, comporta l’accettazione, senza riserve, di tutte le prescrizioni contenute nel presente bando.
L’Amministrazione si riserva il diritto di modificare, prorogare, riaprire i termini di presentazione delle domande o, eventualmente, di revocare il presente bando e/o di non procedere ad alcuna assunzione, a suo insindacabile giudizio, senza che il vincitore od altri concorrenti idonei possano per questo vantare diritti nei confronti dell’Amministrazione.
L’Unione non assume responsabilità alcuna per la dispersione di comunicazioni di competenza, dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte del concorrente come indicato nella domanda di ammissione.
Si fa presente che i dati forniti dai concorrenti vengono trattati dall’Unione al solo scopo dell’espletamento della procedura concorsuale con l’ausilio di mezzi automatizzati. In relazione ai predetti trattamenti possono essere esercitati i diritti di cui all’art. 7 del D. L.vo 196/2003.
In riferimento alla Legge n. 241/90, testo vigente, la sottoscritta è responsabile del procedimento.

Il presente Bando è pubblicato per almeno 30 giorni consecutivi all’Albo Legale dell’Unione e verrà inoltre divulgato presso i siti web dei Comuni associati di Corinaldo e Castelleone di Suasa, nonché per estratto sul BUR Marche.

Il presente Bando e relativo modulo per la domanda di ammissione saranno inoltre disponibili presso le rispettive sedi dei Comuni associati di Corinaldo e Castelleone di Suasa ed inoltre possono essere richiesti al seguente indirizzo di posta elettronica: p.pirani@corinaldo.it

Dalla residenza legale dell’Unione,
lì 2 maggio 2012

IL SEGRETARIO DELL’UNIONE
F.to (Dott.ssa Imelde Spaccialbelli)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Inserito il 12/05/2012 nella categoria lavoro

 

Tag : concorso  misa  nevola


Notizia letta 442752 volte

Leggi le altre news della categoria lavoro

 

Invia la info ad un amico

 


Tutte le news Home Page  

 

B&B Oasi Verde Teramo 328/7571555

CERCA PER PROVINCIA

Menu ricerche

 

 

 

 


LE PAROLE PIU' CERCATE OGGI SU GOOGLE :

 Scarpe, calzature, tacchificio

Calzature da UOMO , da DONNA , da BAMBINI

Concessionari auto Ancona ,

automobili usate Marche

 

 

 
 

  Nuova pagina 1

ULTIME AZIENDE INSERITE SETTORE PRODUZIONE

Brancorsini

Labirinto Cooperativa Sociale

Lucarini e Partners

Elisabet srl

AT METALLI SRL

A TLC SRL

Bikers sas di Frontoni

EVENTIQUE Silvia Carducci

B.L. COSTRUZIONI Srl

ATHENA NIKE

  Nuova pagina 1

  Nuova pagina 1

  Nuova pagina 1

La Cantina del Mese

La cantina selezionata nel mese corrente e' Fattoria "Villa Ligi" di F.Tonelli .

Nella provincia di Pesaro Urbino e precisamente a Pergola in Via Zoccolanti 25/A, questa azienda conta importanti riconoscimenti a livello nazionale. La filosofia dell'azienda e'  "Crediamo profondamente nelle virtù di un vino, capace di raccontare con estrema sincerità le caratteristiche di un territorio. Vino è sinonimo di arte; arte come mezzo di comunicazione di tipicità e tradizione capace di far sognare e suscitare ricordi.

Questi valori ci accompagnano da tanto tempo, di generazione in generazione, in questo antico mestiere che per caratteristiche intrinseche non abbandoneremo mai. La nostra attività vitivinicola, oramai quasi centenaria, è contraddistinta da un attaccamento inscindibile alla tradizione ed in tempi ultimi all’innovazione, necessaria per ottenere il massimo, ricercando il perfetto equilibrio tra gusto e colore, tra bouquet e retrogusto.

La nostra realtà agricola percorre costantemente e ciclicamente ogni anno gli stessi eventi che puntualmente ci coinvolgono sensibilizzandoci ogni giorno di più verso il prodotto finale, il nostro vino, attraverso la passione per il territorio, la natura, le persone che ci accompagnano. E’ un processo che non richiede tempi lunghi né brevi, ma tempi naturali, quelli necessari per ottenere un lavoro ben fatto.

E’ con tale dedizione e passione che ci rivolgiamo a quanti condividono il nostro pensiero, il nostro vino, per condividere attimi unici ricavati da piccoli gesti come quello di sorseggiarlo in un calice."

- ..... LEGGI TUTTO

 

 

  menu generale | etc | ect

NavBar

Tutti i loghi e marchi della categoria sono di proprietà dei rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori

HOMEAZIENDE  a Ancona - Ascoli Piceno - Fermo - Macerata - Pesaro UrbinoHOTEL  a  Ancona - Ascoli Piceno - Fermo - Macerata - Pesaro UrbinoRISTORANTI  a  Ancona - Ascoli Piceno - Fermo - Macerata - Pesaro UrbinoAGRITURISMI a Ancona - Ascoli Piceno - Fermo - Macerata - Pesaro Urbino | PROFESSIONISTI  |  VINI e CANTINE | AGRITURISMI | CONCESSIONARIE AUTO A ANCONA | CONCESSIONARIE AUTO A ASCOLI PICENO | CONCESSIONARIE AUTO A FERMO | CONCESSIONARIE AUTO A MACERATA | CONCESSIONARIE AUTO A PESARO URBINOEVENTI | SCRIVI A PORTALE MARCHE