Oggi è il: 21/04/2021 - Sono le ore: 01:45:20 

  IN EVIDENZA

MENU PORTALE Menu ricerche

 

 

Le altre news - sezioni Eventi e Gastronomia

Pasquale De Antonis ai Musei Civici di Palazzo Mosca di Pesaro

 

Aperitif sur l'herbe a Urbino

 

Con il tempo: opere dagli Sessanta al Duemila presso la Sala del Capitano di Candelara

 

Enrico Rava apre la XIX edizione del Premio Internazionale Massimo Urbani

 

A Castelraimondo ventitreesima edizione dell'Infiorata Corpus Domini

 

CandelarArte caffe' 2015

 

A Pesaro Buongiorno Ceramica

 

A Treia si adottano i combattenti della Grande Guerra

 

Moni Ovadia, Michele Placido ed Erri de Luca e Nicky Nicolai a Recanati

 

A Jesi Bellezza - Mostra fotografica di Roberto Recanatesi

 

Luca Cognolato alle foglie d'oro di Pesaro per Adotta l'autore

 

Le nostre mani: il dialogo con la materia di Giancarlo Cesarini al castello di Candelara

 

Gherardo Cibo, dilettante di botanica e pittore di paesi ed altri appuntamenti a Pesaro

 

Percorso tra le pagine dei libri con Luigi Dal Cin

 

giornata internazionale Unesco del jazz a San Benedetto del Tronto

 

La linea gotica - 1944 - 2014 i ricordi di un bimbo di 12 anni di Terenzio Pedini

 

Letture a Palazzo Mosca, secondo appuntamento

 

Chiara Samugheo in mostra a Recanati

 

Paolo Gubinelli alla Palazzina Azzurra con Carte incise per Eugenio De Signoribus

 

Europe Direct Marche

 

 

I NUMERI DI PORTALEMARCHE

IL PORTALE DELLE AZIENDE DELLE MARCHE

Aziende

Professionisti

Ristorazione

Hotel Vini&Cantine

  Nuova pagina 1

2684

  OGGI SONO PRESENTI IN ARCHIVIO

2239

  Nuova pagina 1

1376

  Nuova pagina 1

781

cantine

89

Festival Organistico Internazionale Citta' di Senigallia IX edizione 8 luglio - 19 agosto 2010

La deliziosa “Pierino e il lupo” di Prokofiev trascritta ed eseguita per organo a 4 mani e voce recitante. Autori di barocco tedesco, romantico francese e tedesco con commemorazione di Schumann nel 150° anniversario dalla morte. Omaggio a Pergolesi nel 300° anno dalla nascita. Opera lirica e repertorio contemporaneo. Sorprese all'insegna di improvvisazioni jazzistiche. Interpreti acclamati e giovani talenti dell'organo. Concerti per organo solo e inediti accostamenti tra organo e voce, flauto, violino.


Dall'8 luglio al 19 agosto, per il IX anno consecutivo, l'estate di Senigallia (Marche – AN) torna ad arricchirsi di musica colta ad altissimo livello grazie al Festival Internazionale Organistico “Città di Senigallia” ospitato alla Chiesa di Santa Maria della Neve detta del Portone e alla Chiesa dei Cancelli. Il Festival è senz'altro tra le proposte distintive della stagione culturale estiva di Senigallia, data la qualità del cartellone e la massiccia adesione e partecipazione da parte del pubblico che ogni anno affolla i concerti. Centinaia di cittadini e turisti, italiani e stranieri, musicisti, studiosi, curiosi, appassionati di età diverse sia giovani e giovanissimi che adulti, siedono ogni anno fianco a fianco, condividendo l’ascolto di un repertorio poco noto in Italia, ma non meno importante nell’evoluzione della musica europea. Basti pensare alle pagine di Bach, Mozart, Widor, ma anche Nielsen e Schonberg. In questo senso, il Festival Organistico di Senigallia si distingue anche nel panorama nazionale, a detta dello stesso pubblico di esperti e degli artisti che ogni anno animano il cartellone. Tra le novità di rilievo quest'anno ci sono gli inediti accostamenti proposti tra organo e altri strumenti, così come nello spirito del Festival ormai da diverse edizioni.
Nello specifico il concerto di giovedì 22 luglio vede insieme organo e voce, in un'affinità tutta da ascoltare grazie all'abilità di Alessandra Mazzanti e del tenore Gregory Bonfatti.
Il concerto del 5 agosto vede invece inseme l'organista Svetlana Berezhnaya già a Senigallia l'anno scorso, stavolta in duo con il virtuoso del violino Mark Cheikhet per una serata di “sorprese musicali”.
Giovedì 12 agosto, la voce dell'organo si sposerà idealmente a quella del flauto grazie al duo di Claudio Benatti e Luca Truffelli.
Il IX Festival Organistico di Senigallia si apre però giovedì 8 luglio con il recital antologico di uno dei professionisti dello strumento attualmente in ascesa in Italia, Massimo Nosetti con un programma di autori mai eseguiti prima nel contesto del Festival, per proseguire giovedì 15 luglio con l'esclusiva italiana di Johannes Skudlik, grandissimo nome del panorama organistico internazionale per la prima volta nelle Marche.
Programma antologico anche per Roberto Velasco in concerto il 29 luglio, ottimo interprete e talento che il Festival farà conoscere e ascoltare al pubblico. La IX edizione del Festival Organistico di Senigallia si conclude giovedì 19 agosto con un delizioso appuntamento che non solo divertirà il pubblico adulto e i bambini, ma rivelerà ancora di più le potenzialità di uno strumento come l'organo capace di sostituirsi a un'intera orchestra. I due organisti Roberto Antonello e Maurizio Croci eseguiranno infatti la favola per voce recitante e orchestra “Pierino e il lupo” di Prokofiev trascritta per organo a 4 mani, affiancati dalla voce recitante di Giovanna Diamantini.
“Le scelte di cartellone – spiega il direttore artistico Maestro Federica Iannella, lei stessa organista – sono sempre dettate da una coerenza interna attraverso interpreti e programmi che mettano in luce la bellezza della musica per organo e le potenzialità dello strumento”. Anche quest’anno la manifestazione può contare su due chiese e due strumenti distinti, un organo storico e uno contemporaneo, rendendo possibile una più ampia proposta di programmi e repertori. La originaria sede del Festival, la Chiesa Santa Maria della Neve detta “del Portone”, è dotata di uno dei più significativi strumenti dell’arte organaria italiana del nostro secolo, l’organo Pinchi opus 422 anno 2002, costruito dalla omonima ditta Pinchi di Foligno appositamente per il Festival di Senigallia. Nella Chiesa di Santa Maria Assunta detta dei Cancelli invece (importante spazio messo a disposizione dalla Diocesi cittadina), è custodito il prezioso organo Giacomo Bazzani e figli, costruito nell’anno 1856 e restaurato nel recente 2005 dalla Ditta Ruffatti di Padova.
Fin dalla sua costituzione, l’obiettivo fondamentale del Festival è quello di valorizzare il patrimonio organario di Senigallia e diffondere il repertorio organistico di ogni tempo e di ogni luogo. L’interdipendenza della letteratura organistica con la tipologia degli organi ad essi destinata, garantisce e conferma la programmazione artistica a largo raggio nella varietà di stili, linguaggi musicali e nell’altissimo livello qualitativo degli artisti tra cui negli anni Naji Hakim, Arno Hartmann, Ben Van Oosten, Guy Bovet solo per citarne alcuni. Anche quest’anno, ogni appuntamento sarà ripreso e trasmesso in diretta su uno schermo attraverso cui il pubblico potrà ammirare il gesto musicale dell’esecutore in cantoria, oltre che ascoltare il respiro delle duemila canne d’organo in azione.


Il Festival Organistico Internazionale di Senigallia è curato dal Maestro Federica Iannella, promosso e sostenuto dalla Fondazione Uccellini-Amurri, dal Comune di Senigallia Assessorato alla Cultura, con il patrocinio di Provincia di Ancona e Regione Marche. In collaborazione con: alcuni sponsor privati (Banca delle Marche, BBC Corinaldo, Ristorante Bano, O.F. di G. Moschini), la Diocesi di Senigallia e la Parrocchia Santa Maria della Neve.


Responsabile del progetto: Don Giuseppe Bartera. Presidente della Fondazione Uccellini Dottor Leopoldo Uccellini, Cavaliere di Gran Croce.

Gli strumenti

La chiesa di Santa Maria della Neve è dotata di un organo Pinchi op.422 realizzato dalla omonima ditta di Foligno nel 2002 appositamente per il festival, uno dei più significativi strumenti dell’arte organaria italiana attuale. La Chiesa dei Cancelli è dotata di un organo Jacobi et filiorum Bazzani – 1856, restaurato nell’anno 2005 dalla famiglia artigiana fratelli Ruffatti di Padova.


Il Festival 2010

Il cartellone del Festival 2010, si apre l'8 luglio alla Chiesa del Portone con Massimo Nosetti. Il programma prevede musiche mai proposte prima al pubblico di Senigallia: Nicolas-Jacques Lemmens (1823-1881), Johann Christian Heinrich Rinck (1914-1975), Samuel Sebastian Wesley (1810-1876), Niels W. Gade (1817-1890), Sigfrid Karg-Elert (1877-1933), Jesús Guridi (1886-1961), Flor Peetrs (1903-1986). Massimo Nosetti è organista titolare del Santuario di Santa Rita dal 1981 e dal 2005 anche della Cattedrale di Torino. Si è perfezionato tra gli altri con un grande organista del nostro tempo, Jean Langlais. Alla intensa attività concertistica affianca quella didattica in qualità di docente al conservatorio e in master class sulla letteratura organistica romantica e post-romantica in svariate sedi universitarie, specie in Giappone, Corea e USA. Molte le incisioni discografiche. È inoltre direttore di coro e di orchestra, oltre che compositore. Sue sono le musiche per i filmati di presentazione delle ostensioni della Sacra Sindone a Torino nel 1998 e 2000, eseguite dall'Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI. È direttore del Segretariato Organisti dell'Associazione Italiana Santa Cecilia e per la Commissione Diocesana di Musica Sacra si occupa delle problematiche progettuali, costruttive e di restauro legate all'organo.
Il 15 luglio, sempre alla Chiesa del Portone, sarà la volta di Johannes Skudlik, tra i maggiori professionisti dello strumento in attività a livello internazionale. In programma, accanto alla Toccata Adagio e Fuga C-Dur di Johann Sebastian Bach, ci sono pagine di Robert Schumann, Liszt, Widor e pezzi di autori e organisti viventi come Jean Guillou (1930) e Enjott Schneider (1950). Organista titolare della cattedrale Maria Himmelfahrt di Landsberg/Lech (Baviera), direttore d'orchestra, organista, clavicembalista, Johannes Skudlik viene invitato a suonare nei più prestigiosi contesti internazionali, Europa, Stati Uniti e Giappone. Ha diretto membri del Orchestra Sinfonica della Radio Bavarese e della Filharmonia di Berlino in Germania, Spagna, Italia, Francia, Grecia e Portogallo. Con la Con-brio Chamber Orchestra di Monaco ha eseguito le più note Messe di Haydn, Beethoven, Schubert, Bruckner e Puccini, Bach, il Requiem di Mozart, Verdi, Brahms e gli Oratori di Händel, Haydn, Mendelssohn, Dvorak. In queste occasioni ha diretto prestigiosi solisti tra cui Matthias Görne, Roberto Sacca, Harald Stamm, Marga Schiml, Monica Pick-Hieronimi, Julie Kaufmann e molti altri. Dal 2005 è direttore artistico del Festival organistico Europeo “Via Claudia Augusta”, dal 2006 direttore artistico del Bayerischer Orgelsommer. È il fondatore e direttore del Euro Via Festival “In cammino verso Roma” condiviso fra 9 nazioni europee nel 2008, inclusi i più famosi luoghi dell´organo come Notre Dame de Paris e la Cattedrale di Westminster a Londra. Tra le sue numerosissime incisioni di organo, clavicembalo e musica da camera ci sono le Variazioni Goldberg e il Piano Bentemperato di Bach. Ha effettuato inoltre registrazioni per importanti emittenti europee ed americane.
Il cartellone prosegue il 22 luglio con un insolito duo per organo e tenore che vedrà protagonisti Alessandra Mazzanti e Gregory Bonfatti alla Chiesa dei Cancelli. In programma pagine di Donizetti, Giovanni Morandi, Bellini, Puccini, Rossini e in solo Carlo Fumagalli. Organista della Basilica di S. Antonio da Padova di Bologna, vice presidente dell’Associazione Italiana Organisti di Chiesa, organista e direttore d'orchestra, Alessandra Mazzanti svolge un'intensa attività concertistica come solista e in formazioni corali e strumentali, con tournée e concerti in Italia, Europa e Sud America. È inoltre direttore di numerose rassegne e cicli di concerti per diverse associazioni, oltre che docente di organo e canto gregoriano al Conservatorio Maderna di Cesena. Dal 1995 è direttore del Coro Polifonico «Fabio da Bologna» e nello stesso anno ha fondato e da allora dirige l’Orchestra «Fabio da Bologna». Ha inciso “La gioia della danza” edito da Bongiovanni di Bologna. Il tenore Gregory Bonfatti ha vinto il concorso del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto nel 1991, debuttando come Don Ramiro in “Cenerentola” con la direzione del Maestro Aprea. Ha all'attivo ruoli da protagonista in moltissime produzioni nei più grandi teatri d’Italia e d’Europa (La Scala, il Regio di Parma, il Rof, il Regio di Torino, il San Carlo di Napoli, la Royal Opera House, Champes Eliseés Parigi). Ha condiviso il palco con Placido Domingo, Ruggero Raimondi, Mariella Devia, Leo Nucci, Juan Diego Florez tra gli altri ed è stato diretto da Carlo Maria Giulini, Riccardo Muti, Daniele Gatti, Jerzy Semkow, Gary Bertini, Sir Andrew Davis, Donato Renzetti , Antonio Pappano e altri. Ha collaborato con registi quali Luca Ronconi, Giancarlo Cobelli, Daniele Abbado, Gabriele Lavia e tanti altri.
Il 29 luglio alla Chiesa dei Cancelli, il Festival permetterà al pubblico di ascoltare uno dei giovani talenti dell'organo in Italia, Roberto Velasco, alle prese con partiture di Schumann, Julius Reubke, Wagner con il Preludio al Terzo Atto del Lohengrin (trascritto da Lemare) e infine Beethoven. Organista del Duomo di Este, Roberto Velasco si è perfezionato con alcuni dei più accreditati professionisti di oggi, tra cui Naji Hakim (ospite del Festival nel 2008), affrontando anche lo studio dell’improvvisazione e interessandosi anche a musica contemporanea e d'avanguardia. Ha poi approfondito lo studio del repertorio romantico e contemporaneo francese, eseguito l'integrale dell’opera Le chemin de la Croix di M. Dupré sotto la guida di Ben van Oosten. Ha vinto numerosi premi a livello nazionale e internazionale. Molto intensa la sua attività concertistica sia in Italia che all'estero con ampio repertorio. Si dedica inoltre alla composizione e alla trascrizione per organo e insiemi di musica da camera. Il 5 agosto si torna alla Chiesa del Portone per una serata di sorprese musicali con il duo di Svetlana Berezhnaya all'organo e Mark Cheikhet al violino. Si passerà da musiche di Johann Sebastian Bach e di Alessandro Marcello, a Friedrich Kreisler, Elgar, Anatoly Lyadov, fino a Rackhmaninov, Schostakovic, Tchaikovsky e ai contemporanei Aram Hatchaturjan e Astor Piazzolla, concludendo con fantasie su temi di standard jazz della stessa Berezhnaya. Svetlana Berezhnaya è considerata una tra le cinque migliori organiste russe, nell’anno 2000 le è stato conferito il titolo di Artista Onoraria della Russia. Già ospite nel 2009 del Festival di Senigallia con un programma che esaltava le sue abilità nell’arte della trascrizione (le sue composizioni sono utilizzate da interpreti di tutto il mondo, come esempio di intelligente creatività nella re-intepretazione della musica), quest'anno si propone al pubblico in duo con il violinista Mark Cheikhet. Classe 1973, figlio di musicisti e enfant prodige negli anni '90, oggi tra i più acclamati violinisti negli Stati Uniti, Mark Cheikhet ha la particolarità di affiancare il repertorio classico a quello jazz, proponendo sue composizioni. Ha suonato come solista e in formazioni da camera in Russia, Germania, Francia, Messico e USA. A Los Angeles fonda l'International String Quartet di cui diventa primo violino, accreditandosi nell'esecuzione di nuove composizioni e interpretazioni immaginative di autori dell'area losangelina. È inoltre fondatore e solista del Musical Bridges Around the World. Numerosi i premi vinti negli Stati Uniti prima di scegliere di studiare e perfezionarsi al Conservatorio di Mosca. Nel 2006 la critica ha scritto “il suo suono così caldo e magnifico porta chi ascolta in un altro mondo. La chiarezza del suo pensiero musicale e il suo virtuosismo sono davvero notevoli”. Gli è stata affidata la prima mondiale di una nuova partitura di musica da camera scritta dal compositore Jack Stumps. Dalle sorprese musicali di deriva anche jazz, all'opera.
Il programma che il 12 agosto, il duo per organo e flauto di Claudio Benatti e Luca Truffelli propone alla Chiesa dei Cancelli, è infatti incentrato su pagine di Pergolesi, Mercadante, Donizetti, Verdi, Morlacchi, Goria, Chopin, Taffarel. Organista titolare nella chiesa di San Leonardo a Mantova, Claudio Benatti ha pubblicato per la Armelin, Carrara ed Eridania. Ha inciso, per l'etichetta La Bottega Discantica di Milano un cd dal titolo “L'organo in Italia dal teatro alla chiesa e dalla chiesa al teatro” e per la casa discografica Bongiovanni di Bologna “Maestri d'organo e compositori a Mantova”. È titolare, come pianista accompagnatore nelle classi di canto e di strumenti, al Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Como. Luca Truffelli è titolare della cattedra di flauto traverso al Conservatorio “F. Cilea” di Reggio Calabria. Si è perfezionato all’Accademia Chigiana di Siena e all’Accademia F. Liszt di Budapest. Svolge intensa attività concertistica come solista e con orchestre sia in Italia che all’estero. Ha eseguito prime esecuzioni assolute in diversi festival, in Campidoglio e al Palazzo del Quirinale alla presenza del Capo dello Stato. Ha inciso per Jupiter, Bongiovanni, Pentaphon, Phoenix. È fondatore dell’Ensemble Arabesque con cui collabora stabilmente.
Il Festival Organistico Internazionale 2010 di Senigallia si chiude festosamente il 19 agosto alla Chiesa del Portone con un capolavoro di Prokofiev, la favola musicale “Pierino e il lupo” straordinariamente eseguita per organo a 4 mani da Roberto Antonello e Maurizio Croci, voce narrante Giovanna Diamantini. Il pubblico e in particolare i bambini potranno scoprire l'organo, così come nella partitura originale si impara a riconoscere la voce dei vari strumenti dell'orchestra. Durante la serata saranno eseguiti anche pagine di Niels Wilhelm Gade e la Sonata in Re KV381 di Mozart. Concertista e studioso, compositore e musicologo, Roberto Antonello ha ottenuto diversi premi in concorsi organistici internazionali, tra i quali spicca il 2° premio d’Interpretazione al Grand Prix de Chartres 2000. Ospite regolare nei maggiori festival in tutta Europa, ha suonato anche in Sudamerica e Canada. Tra i suoi cd figurano l’integrale di Franck (prima registrazione in Italia) e di Viozzi (prima registrazione assoluta). Membro di giuria in concorsi internazionali, è docente al Conservatorio di Vicenza. Organista e clavicembalista, Maurizio Croci è anche musicologo e studioso invitato in contesti internazionali e membro di giuria in concorsi. Intensa la sua attività concertistica in Europa, Russia e Giappone. Nel 2000 ha eseguito l’opera integrale per organo di J.S. Bach. Tra le sue più recenti registrazioni i Fiori Musicali di G. Frescobaldi, i 6 concerti a due organi di A. Soler in duo con P. van Dijk (Brilliant) e la produzione “Bach, Haendel, Scarlatti” (RSI - Rete Due – Stradivarius). È docente alla Haute Ecole de Musique di Losanna e all’Accademia internazionale della Musica di Milano (ex Scuola Civica). La voce narrante è quella di Giovanna Diamantini, da anni voce narrante all’interno della Rassegna Musicanova festival diretta dal maestro d’orchestra Roberta Silvestrini, già voce recitante nell'Opera Giocosa "Il Principe della Differenziata", cantante nella Piccola Orchestra Swing, insegnante di teatro.

Senigallia (Marche – AN)
Chiesa Santa Maria della Neve (Portone) Chiesa Santa Maria Assunta (Cancelli)
I concerti avranno inizio alle 21. L’ingresso è gratuito.


Info: www.organsenigallia.com
Festival Organistico Internazionale “Città di Senigallia” – IX edizione
Senigallia (Marche – AN)


Ufficio Stampa
Alessandro Piccinini Comunicazione Tel 339.6829791 – 071.7922244 info@alessandropiccinini.it

Inserito il 01/07/2010 nella categoria Cultura

 

Tag :        


Notizia letta 448458 volte

Leggi le altre news della categoria Cultura

 

Invia la info ad un amico

 


Tutte le news Home Page  

 

B&B Oasi Verde Teramo 328/7571555

CERCA PER PROVINCIA

Menu ricerche

 

 

 

 


LE PAROLE PIU' CERCATE OGGI SU GOOGLE :

 Scarpe, calzature, tacchificio

Calzature da UOMO , da DONNA , da BAMBINI

Concessionari auto Ancona ,

automobili usate Marche

 

 

 
 

  Nuova pagina 1

ULTIME AZIENDE INSERITE SETTORE PRODUZIONE

Brancorsini

Labirinto Cooperativa Sociale

Lucarini e Partners

Elisabet srl

AT METALLI SRL

A TLC SRL

Bikers sas di Frontoni

EVENTIQUE Silvia Carducci

B.L. COSTRUZIONI Srl

ATHENA NIKE

  Nuova pagina 1

  Nuova pagina 1

  Nuova pagina 1

La Cantina del Mese

La cantina selezionata nel mese corrente e' Fattoria "Villa Ligi" di F.Tonelli .

Nella provincia di Pesaro Urbino e precisamente a Pergola in Via Zoccolanti 25/A, questa azienda conta importanti riconoscimenti a livello nazionale. La filosofia dell'azienda e'  "Crediamo profondamente nelle virtù di un vino, capace di raccontare con estrema sincerità le caratteristiche di un territorio. Vino è sinonimo di arte; arte come mezzo di comunicazione di tipicità e tradizione capace di far sognare e suscitare ricordi.

Questi valori ci accompagnano da tanto tempo, di generazione in generazione, in questo antico mestiere che per caratteristiche intrinseche non abbandoneremo mai. La nostra attività vitivinicola, oramai quasi centenaria, è contraddistinta da un attaccamento inscindibile alla tradizione ed in tempi ultimi all’innovazione, necessaria per ottenere il massimo, ricercando il perfetto equilibrio tra gusto e colore, tra bouquet e retrogusto.

La nostra realtà agricola percorre costantemente e ciclicamente ogni anno gli stessi eventi che puntualmente ci coinvolgono sensibilizzandoci ogni giorno di più verso il prodotto finale, il nostro vino, attraverso la passione per il territorio, la natura, le persone che ci accompagnano. E’ un processo che non richiede tempi lunghi né brevi, ma tempi naturali, quelli necessari per ottenere un lavoro ben fatto.

E’ con tale dedizione e passione che ci rivolgiamo a quanti condividono il nostro pensiero, il nostro vino, per condividere attimi unici ricavati da piccoli gesti come quello di sorseggiarlo in un calice."

- ..... LEGGI TUTTO

 

 

  menu generale | etc | ect

NavBar

Tutti i loghi e marchi della categoria sono di proprietà dei rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori

HOMEAZIENDE  a Ancona - Ascoli Piceno - Fermo - Macerata - Pesaro UrbinoHOTEL  a  Ancona - Ascoli Piceno - Fermo - Macerata - Pesaro UrbinoRISTORANTI  a  Ancona - Ascoli Piceno - Fermo - Macerata - Pesaro UrbinoAGRITURISMI a Ancona - Ascoli Piceno - Fermo - Macerata - Pesaro Urbino | PROFESSIONISTI  |  VINI e CANTINE | AGRITURISMI | CONCESSIONARIE AUTO A ANCONA | CONCESSIONARIE AUTO A ASCOLI PICENO | CONCESSIONARIE AUTO A FERMO | CONCESSIONARIE AUTO A MACERATA | CONCESSIONARIE AUTO A PESARO URBINOEVENTI | SCRIVI A PORTALE MARCHE