Oggi è il: 20/04/2021 - Sono le ore: 18:45:47 

  IN EVIDENZA

MENU PORTALE Menu ricerche

 

 

Le altre news - sezioni Eventi e Gastronomia

Pasquale De Antonis ai Musei Civici di Palazzo Mosca di Pesaro

 

Aperitif sur l'herbe a Urbino

 

Con il tempo: opere dagli Sessanta al Duemila presso la Sala del Capitano di Candelara

 

Enrico Rava apre la XIX edizione del Premio Internazionale Massimo Urbani

 

A Castelraimondo ventitreesima edizione dell'Infiorata Corpus Domini

 

CandelarArte caffe' 2015

 

A Pesaro Buongiorno Ceramica

 

A Treia si adottano i combattenti della Grande Guerra

 

Moni Ovadia, Michele Placido ed Erri de Luca e Nicky Nicolai a Recanati

 

A Jesi Bellezza - Mostra fotografica di Roberto Recanatesi

 

Luca Cognolato alle foglie d'oro di Pesaro per Adotta l'autore

 

Le nostre mani: il dialogo con la materia di Giancarlo Cesarini al castello di Candelara

 

Gherardo Cibo, dilettante di botanica e pittore di paesi ed altri appuntamenti a Pesaro

 

Percorso tra le pagine dei libri con Luigi Dal Cin

 

giornata internazionale Unesco del jazz a San Benedetto del Tronto

 

La linea gotica - 1944 - 2014 i ricordi di un bimbo di 12 anni di Terenzio Pedini

 

Letture a Palazzo Mosca, secondo appuntamento

 

Chiara Samugheo in mostra a Recanati

 

Paolo Gubinelli alla Palazzina Azzurra con Carte incise per Eugenio De Signoribus

 

Europe Direct Marche

 

 

I NUMERI DI PORTALEMARCHE

IL PORTALE DELLE AZIENDE DELLE MARCHE

Aziende

Professionisti

Ristorazione

Hotel Vini&Cantine

  Nuova pagina 1

2684

  OGGI SONO PRESENTI IN ARCHIVIO

2239

  Nuova pagina 1

1376

  Nuova pagina 1

781

cantine

89

Haria e La luce negli occhi

Haria LA luce negli occhi“La luce negli occhi”, di Haria, Rupe Mutevole Edizioni
“La notte, presso il fuoco di legna di ginepro, mia madre mi raccontava di leggende, storie di magia e di conoscenza. Seppi di Haria sorella di un lupo, di Haria la guerriera ribelle, di Haria la vendicatrice veggente. Haria: questo nome mi ossessionava e mi attirava, era il mio nome.”

Haria ed i suoi pellegrinaggi attraverso il tempo, attraverso i secoli la protagonista vive società diverse ma eguagliate da una forte ostilità umana ed un’ottusità che percuote l’animo del lettore a causa della veridicità insita negli eventi.

“La luce negli occhi”, edito nel 2004 dalla casa editrice Rupe Mutevole Edizioni nella collana “Letteratura di confine”, è la riscoperta di una storia millenaria che immutabilmente si ripete. L’autrice è Haria, scrittrice dotata di una rara espressività e grandezza di pensiero. Per la stessa collana editoriale Haria ha pubblicato anche “Donne di conoscenza”, “Eventi di bellezza” ed “Anzol”.

“La luce negli occhi” consta di 19 capitoli con una divisione interna in due fasi precise delineate da date storiche quali, in ordine: 1253 a.C., 653 d.C., 853 d.C., 999 d.C., 1253 d.C., 1653 d.C., 1853 d.C., 1999 d.C., 2153 d.C., 1253 a.C., 653 d.C., 853 d.C., 999 d.C., 1253 d.C., 1653 d.C., 1853 d.C., 1999 d.C., 2153 d.C.. Un numero mistico che ritorna: il 9. Sono infatti nove i capitoli che vanno dal 1253 a.C al 2153 d.C. per due volte, con un salto di narrazione davvero impressionante. Il 19° capitolo è intitolato “La luce verde”, è un capitolo di unione semantica delle nove donne descritte da Haria, le nove Haria che attraverso le epoche corrono verso il bosco.

I primi nove capitoli presentano ognuno una società umana. La famiglia di Haria, appartenente al popolo drusco, è composta da lei, da sua madre e da suo padre; in ogni racconto il padre muore in modo eroico e la madre si sacrifica per salvare la figlia dai luminosi occhi verdi. Le società presentano la crescita e la disfatta di Anzol, il labirinto città che ha visto sorgere e morire comunità di ogni tipologia accomunate dagli errori ed istinti umani. Città nella quale vige la passione per l’ot, l’acquavite di pruno selvatico che inebria la mente. La persecuzione delle “streghe”, delle donne che avevano una conoscenza altra crea una cornice emozionale di rara intensità e metamorfosi. Ed è per l’appunto la trasformazione ed il mutamento che avvalorano il discorso delle nove Haria attraverso le ere. Ricorrente il sintagma “E corro verso il bosco” che impone alla protagonista la fuga:

“Io, Haria, figlia di Drusca la Selvaggia e Marvio il Selvolano, non credo. Non ho creduto, e sono in fuga.
In fuga, in fuga, in fuga, in fuga, questa parola mi ossessiona. Fuggo da un mondo che mi avrebbe voluto stupida e ignorante, sottomessa a un piccolo uomo e madre silenziosa di molti figli.
Fuggo per un’altra parola: vita.
E corro verso il bosco, liberatore di sorti.”

Una fuga costante dunque. I successivi nove capitoli - dopo il 2153 a.C. ed al mondo dei cloni – sono numerati in tracce e sono per l’appunto segni che l’autrice decide di lasciare al lettore. Ritroviamo le nove Haria in un salto spaziale-narrativo. L’autrice decide di concludere ogni fuga dopo aver illustrato prima al lettore la causa primaria di tutte queste. Un sorta di continuum circolare che concentra nella luce verde degli occhi della protagonista un potere esemplare, quello della conoscenza, la conoscenza delle ere, del passato, presente e futuro. L’ultimo capitolo “La luce verde” riprende infatti la caratteristica fisica e psichica comune delle nove donne di conoscenza.

“Se non lasci ciò che ami non lasci niente. Ma se lasci tutto lasci solo un ricordo.
Ed ora, troppo lontana anche dal ricordo, percorro un luogo che bisbiglia un nuovo tempo e accetta l’abbandono dello smarrimento.”

 

Lascio link utili per visitare il sito della casa editrice e per ordinare il libro.
http://www.rupemutevoleedizioni.com/
http://www.reteimprese.it/rupemutevoleedizioni
http://www.poesiaevita.com/
http://www.facebook.com/pages/Ufficio-Stampa-Rupe-Mutevole/126491397396993

 

Alessia Mocci
Responsabile Ufficio Stampa Rupe Mutevole Edizioni

QR CODE DELL'ARTICOLO

QR CODE

Inserito il 18/11/2010 nella categoria Libri

 

Tag : Alessia Mocci  Haria  Luce negli occhi


Notizia letta 448404 volte

Leggi le altre news della categoria Libri

 

Invia la info ad un amico

 


Tutte le news Home Page  

 

B&B Oasi Verde Teramo 328/7571555

CERCA PER PROVINCIA

Menu ricerche

 

 

 

 


LE PAROLE PIU' CERCATE OGGI SU GOOGLE :

 Scarpe, calzature, tacchificio

Calzature da UOMO , da DONNA , da BAMBINI

Concessionari auto Ancona ,

automobili usate Marche

 

 

 
 

  Nuova pagina 1

ULTIME AZIENDE INSERITE SETTORE PRODUZIONE

Brancorsini

Labirinto Cooperativa Sociale

Lucarini e Partners

Elisabet srl

AT METALLI SRL

A TLC SRL

Bikers sas di Frontoni

EVENTIQUE Silvia Carducci

B.L. COSTRUZIONI Srl

ATHENA NIKE

  Nuova pagina 1

  Nuova pagina 1

  Nuova pagina 1

La Cantina del Mese

La cantina selezionata nel mese corrente e' Fattoria "Villa Ligi" di F.Tonelli .

Nella provincia di Pesaro Urbino e precisamente a Pergola in Via Zoccolanti 25/A, questa azienda conta importanti riconoscimenti a livello nazionale. La filosofia dell'azienda e'  "Crediamo profondamente nelle virtù di un vino, capace di raccontare con estrema sincerità le caratteristiche di un territorio. Vino è sinonimo di arte; arte come mezzo di comunicazione di tipicità e tradizione capace di far sognare e suscitare ricordi.

Questi valori ci accompagnano da tanto tempo, di generazione in generazione, in questo antico mestiere che per caratteristiche intrinseche non abbandoneremo mai. La nostra attività vitivinicola, oramai quasi centenaria, è contraddistinta da un attaccamento inscindibile alla tradizione ed in tempi ultimi all’innovazione, necessaria per ottenere il massimo, ricercando il perfetto equilibrio tra gusto e colore, tra bouquet e retrogusto.

La nostra realtà agricola percorre costantemente e ciclicamente ogni anno gli stessi eventi che puntualmente ci coinvolgono sensibilizzandoci ogni giorno di più verso il prodotto finale, il nostro vino, attraverso la passione per il territorio, la natura, le persone che ci accompagnano. E’ un processo che non richiede tempi lunghi né brevi, ma tempi naturali, quelli necessari per ottenere un lavoro ben fatto.

E’ con tale dedizione e passione che ci rivolgiamo a quanti condividono il nostro pensiero, il nostro vino, per condividere attimi unici ricavati da piccoli gesti come quello di sorseggiarlo in un calice."

- ..... LEGGI TUTTO

 

 

  menu generale | etc | ect

NavBar

Tutti i loghi e marchi della categoria sono di proprietà dei rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori

HOMEAZIENDE  a Ancona - Ascoli Piceno - Fermo - Macerata - Pesaro UrbinoHOTEL  a  Ancona - Ascoli Piceno - Fermo - Macerata - Pesaro UrbinoRISTORANTI  a  Ancona - Ascoli Piceno - Fermo - Macerata - Pesaro UrbinoAGRITURISMI a Ancona - Ascoli Piceno - Fermo - Macerata - Pesaro Urbino | PROFESSIONISTI  |  VINI e CANTINE | AGRITURISMI | CONCESSIONARIE AUTO A ANCONA | CONCESSIONARIE AUTO A ASCOLI PICENO | CONCESSIONARIE AUTO A FERMO | CONCESSIONARIE AUTO A MACERATA | CONCESSIONARIE AUTO A PESARO URBINOEVENTI | SCRIVI A PORTALE MARCHE